Seguici su

Cerca nel sito

Tsc, alla scoperta della casa dell’Eur Torrino Futsal

Caiazzo e Conti: "Un centro sportivo così all’avanguardia, in cui in molti stanno tornando per garantire e programmare aggregazione per i ragazzi e i futuri sportivi"

Roma – L’Eur Torrino Futsal torna a casa. “Il Tsc – sottolinea Felice Nappi – con la nuova gestione, continua ad essere un punto di riferimento non solo del calcio a 5 laziale e italiano, ma con il suo centro immerso nel quartiere Torrino, è anche un punto di riferimento e di aggregazione sociale anche per i residenti delle zone limitrofe”.

“Il circolo Torrino Sporting Center sarà la casa dell’Eur Torrino – afferma la famiglia Sordini, fondatrice del circolo sportivo nato alla fine degli anni 80 -. Il nuovo campo di gioco, di ultima generazione, spogliatoi rimodulati accoglienti e confortevoli, una palestra dotata dei migliori attrezzi, una sala medica pronta per ogni necessità, la nuova sala stampa e la club house riservata alla squadra con la sala video e tv per rivedere partite e fare gruppo davanti ad una buona pizza”.

“Abbiamo voluto con l’accordo pluriennale pensare a garantire le migliori condizioni alla squadra, non solo per un allenamento che permetta ai giocatori di raggiungere il massimo delle proprie prestazioni, ma anche dare loro confort fuori dal terreno di gioco – sottolineano Vincenti, Cucunato e Intino della nuova dirigenza -. Molti dei ragazzi presenti in rosa provengono dal vivaio del Torrino, e per loro tornare a giocare su questi campi è stato un piacevole ritorno”.

Nel vittorioso esordio casalingo contro il Città Eterna (leggi qui), gli spalti del TSC sono tornati a popolarsi di tifosi e appassionati, che hanno accolto il ritorno della squadra con cori e uno striscione eloquente: “Guess who’s back?”.

“Un luogo nel quale si respira la storia – dicono i mister Caiazzo e Conti – ma dove si guarda avanti per costruire con la scuola calcio anche il futuro. Un centro sportivo all’avanguardia, in cui in molti stanno tornando per garantire e programmare aggregazione per i ragazzi e i futuri sportivi“.

(Il Faro online)