Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, Sicurezza e degrado: La consigliera Ludovici sollecita il Sindaco a rispondere alla sua interrogazione

La Consigliera: " Il SIndaco annaspa nel buio e continua soltanto a cambiare assessori ed azzerare Giunte"

Ardea – Luana Ludovici, capogruppo della Lega in consiglio comunale e coordinatore locale ricorda al sindaco che ancora non ha ricevuto alcuna risposta scritta come da lei richiesto nell’interrogazione protocollata in data 23 ottobre scorso  (cliccare questo LINK per scaricare il documento) e letta nel consiglio comunale del 6 novembre, riguardante: “Sicurezza e degrado” ed indirizzata al ministro degli Interni Matteo Salvini oltre che al commissariato di Anzio ed al sindaco del comune di Ardea Mario Savarese, dove la Ludovici rimarca lo stato di preoccupazione dei cittadini per quanto riguarda il problema sicurezza, problema, che il 24 novembre porterà fin sotto la caserma dei carabinieri di Tor San Lorenzo un corteo di manifestanti affinché si capisca una volta per tutte che Ardea non può più restare abbandonata a se stessa (cliccare questo LINK per approfondimenti sulla manifestazione popolare).

“Ed è proprio di oggi – continua la Consigliera – la notizia che per questa mia interrogazione letta in consiglio comunale ed inviata anche al Ministro Salvini, che il commissariato di Anzio ha sollecitato l’ufficio del sindaco a rispondere per scritto sui fatti illustrati dalla consigliera. Altro grande problema uguale se non peggio a quello di Roma prosegue la consigliera della lega, è quello dovuto al degrado dei rifiuti e delle discariche a cielo aperto che abbondano sul territorio soprattutto nella zona dei 706 ettari oggi proprietà comunale”.

“Fatti tra l’altro che hanno interessato addirittura la stampa nazionale, mosse diverse trasmissioni televisive che hanno mostrato all’intera Nazione Italica, un paese che in questo ultimo anno e mezzo da quanto c’è una amministrazione guidata dal sindaco Mario Savarese del M5S, è peggiorata in sicurezza e degrado. Fino ad oggi, dice Luana, il sindaco non ha mai ritenuto che il problema sicurezza e degrado che insiste soprattutto in una zona abusiva delle Salzare, doveva essere il suo primo problema. Oggi con l’interessamento delle maggiori reti televisive e quotidiani nazionali lo è diventato”.

Va ricordato come il demanio dello Stato ha trasferito tutte quelle terre al comune di Ardea, affinché venissero affrancate agli occupanti in quanto ormai compromesse con un’edilizia “spontanea” e mai in sedici mesi di amministrazione penta stellata nessuno si è accorto che il decreto di trasferimento dal demanio al comune non riportava la dicitura libero da vincoli o gravato da uso civico.

Va fatto notare come la giunta pentastellata ha per ben due volte emesso delibere per la costituzione di un ufficio strategico per le Salzare, la prima è stata revocata e deliberato la costituzione ex novo di un nuovo ufficio strategico. A tutt’oggi dopo oltre un anno e mezzo non si è avuto alcun risultato. Intanto la zona resta sempre più nel degrado e nell’illegalità urbanistica. Ormai il sindaco sta prendendo tempo ed illudendo i cittadini e i commercianti di quella martoriata zona.

Non si è mai sentito prima d’ora, che un sindaco denigrasse in pubblico e su i media di tiratura nazionale il paese che lo ha eletto a sindaco.

Certo prosegue Luana Ludovici (Lega) ha vinto una campagna elettorale assicurando ai cittadini che aveva in tasca la soluzione per ogni problema. Oggi annaspa nel buio, continua soltanto a cambiare assessori ed azzerare giunte senza aver prodotto alcun che. Un’amministrazione che può vantare al suo attivo unicamente l’approvazione del dissesto finanziario. Due giorni fa ha nominato altri tre assessori in sostituzione di quelli uscenti e anche qui sembra non averci indovinato, perché non a caso la collega Neocliti gli ha presentato un ricorso per non aver rispettato le quote rosa. La capogruppo della lega, nonché coordinatore locale, chiederà un appuntamento per poter essere ricevuta dal Ministro Matteo Salvini onde rappresentargli la situazione veritiera del paese, così come purtroppo è ed il tutto onde evitare che come è accaduto in passato il sindaco possa minimizzare sui fatti che accadono in questo territorio. Conclude Luana Ludovici che insieme all’associazione “La voce del popolo”, sta portando avanti la raccolta firme per una petizione popolare da inviare al Ministro Salvini.

(Il Faro on line)