Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare, Bellini: “Bravi con l’Anzio, contento per il mio gol”

Uno dei marcatori della partita, il centrocampista lidense. Uno splendido gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Tiro forte diretto in rete e dedica. Per la famiglia e per Usman

Ostia – E’ uno dei centrocampisti più forti della Serie D ed è una colonna della squadra di Mister Greco. Ed è stato di nuovo prezioso per i gabbiani lidensi.

Ha visto gran parte della partita dalla panchina Cristian Bellini, ma poi il suo ingresso ha contribuito ad arricchire il pesante bottino di gol segnati all’Anzio. Nell’infrasettimanale giocato ieri pomeriggio all’Anco Marzio, sono bastati solo 5 minuti in campo a Cristian, per riprendersi un posto importante. Nel suo cuore e tra le mura amiche.

Non doveva neanche calciarlo lui il corner, come indica nella sua intervista. Nel video diffuso sulla pagina ufficiale Youtube dell’Ostiamare, Bellini racconta del suo gol e della partita. Una gara mai in sofferenza per i biancoviola che hanno portato a casa, una vittoria meritata. E’ fondamentale fermare gli avversari e fare subito propria la gara. Lo hanno fatto i gabbiani di Ostia e tra i sei gol segnati dai lidensi, anche la marcatura di Bellini.

Entrato al 30’ della ripresa, al posto di capitan D’Astolfo, al 35’, lo ha consigliato Colantoni. Il vicecapitano dell’Ostiamare ha sussurrato a Cristian di batterlo quel calcio d’angolo. E dagli sviluppi dell’azione in cui Cristian ha affrontato due contro uno gli anziati, ha trovato il gol. Forte, il tiro in porta e grande la gioia provata.

Anche lui allora è stato il protagonista della goleada contro l’Anzio. E sempre per la sua famiglia il pensiero, nel post gara, come per uno speciale amico che era tra il pubblico. Dedico il gol alle persone della sua vita il centrocampista biancoviola.

E’ tornato in campo dopo un fastidioso infortunio. Tre settimane di purgatorio in panchina. Ha trovato quindi il paradiso Bellini contro l’Anzio. E adesso, testa bassa a lavorare per l’Anagni. Domenica partita in trasferta con i suoi compagni, pronti a replicare i tre punti.

Di seguito, l’intervista di Cristian Bellini, a cura di Riccardo Troiani, Ufficio Stampa Ostiamare :

“Ho visto la partita da fuori. Dalla panchina non ho mai avuto l’impressione di una Ostiamare che ha sofferto. Abbiamo tenuto il possesso palla. Siamo stati bravi ad attaccarli subito e a prenderli alti. Li abbiamo tenuti là e poi dopo poco abbiamo trovato un giusto calcio di rigore, pian piano abbiamo preso possesso della partita. Abbiamo dilagato. Siamo stati bravi a renderci facile la gara. Dobbiamo continuare su questa strada, perché l’approccio è sempre fondamentale”. Riguardo al suo splendido gol segnato commenta: “Ma..in teoria neanche dovevo batterlo il calcio d’angolo, io batto sempre da destra. Colantoni mi ha consigliato di batterlo. Abbiamo visto che c’era un uomo solo. Abbiamo fatto il due contro uno e mi ha ridato la palla. Ho tirato forte e il pallone è andato lì. Dopo tre settimane di infortunio, in cui soffri perché stai fuori e guardi gli altri giocare, sono contento di aver contribuito alla vittoria della squadra. Dedico a Usman. Un mio amico del bar. E’ la prima volta che mi viene a vedere. Mi ha fatto piacere segnare. Lo dedico a lui e alla mia famiglia, fanno sempre tanti sacrifici per me. Lo meritano”.

(Il Faro on line)