Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, Ragucci: “Mille assegnatari di case popolari a rischio sgombero”

Il segretario di Unione Inquilini Roma: "Il Comune di Roma trovi una soluzione immediatamente"

Ostia – “Non possiamo permettere e solo pensare che a causa di una cattiva gestione 1100 famiglie potrebbero essere sgomberate a Ostia Lido entro 90 giorni. Il Comune deve trovare una soluzione immediata”.

Così Fabrizio Ragucci, segretario di Unione Inquilini Roma, commenta la sentenza del Tar sul ricorso proposto da Moreno Estate s.r.l. che ha fissato a 90 giorni il termine ultimo per il rilascio dei 1100 appartamenti di Ostia già deciso da una sentenza del 2013.

“Questa sentenza mette in luce la scelleratezza delle amministrazioni precedenti, che abbiamo sempre denunciato come Unione Inquilini, nella gestione delle politiche abitative trattate in maniera emergenziale. Ora la società oltre a dover essere risarcita dei 18.332.903,46, circa 600 euro al mese a famiglia, potrebbe ritornare in possesso degli immobili“, prosegue il segretario.

“Ci rammarichiamo anche dell’incapacità dell’amministrazione Raggi-Castiglione, che pur sapendo del provvedimento giudiziario da più di un anno,nulla ha fatto permettendo così alla proprietà di avere un potere forte nella trattative che si apriranno necessariamente per evitare la sgombero dei 1100 nuclei“, conclude Ragucci.

(Il Faro online)