Seguici su

Cerca nel sito

Terracina, grazie al Circolo Legambiente tutto pronto per la “Festa dell’albero” foto

Quest’anno la Festa è dedicata all’importanza del verde per contrastare le emissioni di CO2, per prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità.

Terracina – Il Circolo Legambiente Terracina, con il patrocinio gratuito del Comune di Terracina,  per la terza volta aderisce alla campagna nazionale per la “Festa dell’Albero”, dedicata alla tutela del verde e del territorio nell’ambito della Giornata Nazionale degli Alberi che si realizza fin dal lontano 1898.

Quest’anno la Festa dell’Albero di Legambiente è dedicata alla promozione dell’importanza del verde per contrastare le emissioni di CO2, l’inquinamento dell’aria, prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità.

Il tema di quest’anno “Le radici dell’accoglienza” pone l’attenzione sull’importanza della scuola e dei parchi come luoghi di condivisione, partecipazione, coesistenza e valorizzazione di diverse culture e dedica la giornata alla costruzione dell’Albero dei valori, per permettere ai ragazzi di esprimere i valori che ritengono debbano essere alle radici dello stare insieme nel rispetto di tutti.

Sarà proprio L’Albero dei valori il protagonista del concorso fotografico dedicato alle classi che parteciperanno alla Festa dell’Albero.

Anche quest’anno a Terracina la Festa dell’Albero si svolgerà al Parco pubblico del Montuno che, per fortuna, ha subito solo lievi danni nel recente disastro climatico del 29 ottobre 2018 (leggi qui). La Festa sarà dedicata proprio a una delle vittime del disastro del 29 ottobre (leggi qui), morto proprio a causa della caduta accidentale di un albero, Nunzio Cervoni.

Terracina, oltre la perdita grave di vite umane, ha avuto molti danni, anche al patrimonio arboreo e ai parchi cittadini, così la Festa dell’Albero sarà l’occasione non solo per ricordare il triste evento e le perdite, ma anche e soprattutto per effettuare azioni di analisi, prevenzione e di riparazione e recupero del verde – e per parlare della proposta di riforestazione urbana e di pianificazione del rischio climatico sviluppata da AzzeroCO2, in collaborazione con Legambiente nazionale, già presentata dal Circolo all’Amministrazione Comunale-.

La Festa intitolata “Ridoniamo Alberi alla Città prevede eventi in collaborazione con la Scuola Sostenibile IC Maria Montessori, e con i gruppi Scout Agesci E Masci Terracina, tutti alla presenza dell’Amministrazione e del gestore del Verde pubblico VerdeIdea Srl, e con la partecipazione dei volontari del circolo, di docenti, genitori, alunni.

Il programma della prima giornata

La Giornata degli Alberi si svolgerà il 21 novembre dalle 9 alle 13 in collaborazione con la Scuola Sostenibile Legambiente IC M. Montessori, e inizierà con un momento di silenzio in ricordo della vittima Nunzio Cervoni. 

Proseguira’ con canti, laboratori didattici all’aperto, animazioni didattiche sugli alberi, considerando le diverse funzioni dell’albero, per iniziare a riflettere su cosa significhi prendersi cura del proprio territorio tutti insieme e considerando il valore universale, simbolico della piantumazione di un albero.

La giornata prevede poi piantumazioni di tre nuovi lecci, al posto di quelli caduti, e di nuovi arbusti ornamentali e una conferenza-seminario sulla Forestazione Urbana e il ruolo nei Cambiamenti Climatici con la presentazione della iniziativa di raccolta fondi dal basso per la costruzione del Centro di Educazione Ambientale Legambiente “La Collinetta” al Parco del Montuno.

Il programma della seconda giornata

Domenica 25 novembre dalle 9 alle 16 ci saranno i gruppi Scout che affiancheranno i volontari del Circolo nel lavoro necessario per la rimozione di alberature cadute, per il ripristino e cura delle aiuole e nuove piantumazioni, e posa di targhe per identificazione e dedicazione degli alberi del Parco.

Inoltre, si parlerà delle iniziative congiunte per lo sviluppo del Centro di Educazione Ambientale “La Collinetta” che verrà prossimamente istituito al Parco.

Verrà ufficialmente posta la targa sull’Albero di Falcone, recentemente dedicato il 26 maggio scorso in collaborazione con IPS. A. Filosi e dell’Albero di Emilio, dedicato proprio due anni fa al professor Selvaggi, insigne figura di studioso, educatore e ambientalista, e di cui ricorre proprio in questi giorni il secondo anniversario dalla morte.

“Il nostro Circolo, con Legambiente nazionale e la sua azienda partecipata AzzeroCO2, ha proposto al Comune di Terracina di aderire al progetto nazionale  Mosaico Verde con l’obiettivo di risanare il nostro territorio con progetti di riforestazione mirati e scientificamente validati.

È, infatti, evidente, che senza un impegno serio e un’azione concreta di prevenzione fatta di pianificazione, di regolamentazione, di informazione e di educazione, sia a livello nazionale che a livello locale, le conseguenze dei cambiamenti climatici sono destinate a peggiorare nel corso dei prossimi anni, come ricordato anche dall’ultimo report pubblicato dall’IPCC dell’ONU, che, in sostanza, ci assegna solo 10-12 anni per mettere in piedi strategie efficaci e all’insegna della sostenibilità per invertire la rotta e fermare il disastro, purtroppo- conclude Gabriele Subiaco, vicepresidente e responsabile Scientifico del Circolo– già in atto.”

(Il Faro on line)