Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Sabaudia, tutto pronto per la festa delle medaglie mondiali foto

Al Teatro Fiamme Gialle, saranno celebrate le medaglie vinte ai Mondiali Assoluti dello scorso mese di settembre. Alla presenza del Gen. Raffaele Romano, gli atleti gialloverdi che sono saliti sul podio iridato

Sabaudia – Domani 21 novembre alle ore 15:30, presso il Teatro Fiamme Gialle di Sabaudia (LT), le autorità politiche, civili e militari e tutti gli appassionati di sport, incontreranno gli atleti delle Fiamme Gialle che hanno conquistato le medaglie ai Campionati del Mondo Assoluti di canottaggio, disputati a Plovdiv (BUL), dal 09 al 16 settembre.

A fare gli onori di casa, il Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, Gen. B. Raffaele Romano che accoglierà numerose Autorità, tra le quali, il Presidente della Federazione Italiana Canottaggio, Giuseppe Abbagnale.

La cerimonia è stata organizzata per festeggiare i canottieri delle Fiamme Gialle che, con i loro successi, hanno contribuito a far conquistare alla Federazione Italiana Canottaggio, per il secondo anno consecutivo, il primo posto nel Medagliere finale.

Gli atleti delle Fiamme Gialle hanno conquistato 3 medaglie. Un oro e due argenti.

Quest’anno, dopo circa vent’anni, un quattro di coppia italiano è tornato sul gradino più alto del podio. L’equipaggio giovanissimo e interamente formato da atleti delle Fiamme Gialle, Giacomo Gentili, Luca Rambaldi, Andrea Panizza e Filippo Mondelli, ha sbaragliato la concorrenza e ha messo fine ad un periodo di incertezza che durava ormai da troppi anni. Grazie ai quattro canottieri gialloverdi, l’Italia ha ritrovato i suoi “Cavalieri delle Acque”.

Con la medaglia d’argento in quattro senza Senior, Matteo Lodo, canottiere dell’agro pontino, si conferma uno dei canottieri più forti al mondo. Cambia equipaggio rispetto all’anno scorso, ma la musica non cambia, il gialloverde non scende dal podio mondiale.

Un importante argento è stato vinto dalla singolista Pesi Leggeri, Clara Guerra. La giovanissima atleta gialloverde dopo il bronzo ai Mondiali Under 23, ha affinato la preparazione tanto da sfiorare l’oro per una manciata di decimi.

(Il Faro on line)