Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Civitavecchia, Grasso: “Basta sacrifici per i lavoratori della Csp”

Il Capogruppo di La Svolta: "I lavoratori sono gli unici a rimetterci mentre vengono elargiti incarichi, appalti, rimborsi".

Più informazioni su

Civitavecchia – “Ormai è più di un anno che oltre 300 lavoratori fanno un sacrificio non indifferente per permettere la ripresa della società – commenta Grasso. –  Al tempo stesso, però, soprattutto negli ultimi mesi, la gestione della azienda è divenuta sempre più discutibile. I prepensionamenti proposti non si vedono tanto che Csp ha i lavoratori più anziani della Regione Lazio (quasi 67 anni ancora al lavoro) grazie a consulenti dalle teorie bislacche come i propri pareri legali.”

Le spese pazze imperversano su ogni fronte. Presto ne parleremo, non appena acquisiti tutti i documenti. Le promozioni, estremamente discutibili di alcuni, sono state fatte. Ci si appresta a nuove assunzioni.
Si acquista- specifica il consigliere –  il superfluo: piani di marketing , software, videocitofoni, ecc. In tutto questo contesto di spese incontrollate, ai lavoratori è ancora trattenuta una giornata di retribuzione.”

I lavoratori sono insomma gli unici a rimetterci mentre vengono elargiti incarichi, appalti, rimborsi, ecc. di cui parleremo presto. E’ arrivato il momento di farla finita. Se ci sono i soldi per le spese di consulenze, promozioni, rimborsi ed acquisti più disparati, vuol dire che prima si devono trovare le risorse per restituire la giornata di lavoro ai lavoratori a cui ormai è sottratta da troppo tempo. Si provveda immediatamente – conclude Grasso. – Su questo, in qualità di Consigliere Comunale, vigilerò con attenzione.”

(Il Faro Online)

Più informazioni su