Seguici su

Cerca nel sito

Disinfestazione, Angelilli: “Il Comune di Roma assegna il bando ma è tardi”

La consigliera regionale di Centrodestra: "La disinfestazione va programmata in primavera e subito dopo l'estate. Eseguirla a dicembre equivale ad uno spreco di denaro pubblico"

Roma – “Nella giornata di ieri, 26 novembre, è stato assegnato il bando per l’affidamento del servizio di disinfestazione su suolo pubblico per il controllo antilarvale di tutte le specie di zanzare presenti a Roma. L’appalto si concluderà il 31 dicembre 2018 ed è stato assegnato tramite procedura al massimo ribasso, con una riduzione del 41,60%, per una somma pari a 148.343,95 euro“.

Così in una nota il Consigliere regionale Roberta Angelilli (Centrodestra), commenta il ritardo nell’assegnazione del bando per la disinfestazione, e aggiunge: “Questa dinamica descrive un nuovo record ‘mondiale’ per Roma in quanto nessuna città nel mondo effettua disinfestazioni nei mesi invernali. Attività come questa vanno programmate in primavera e subito dopo l’estate, allo scopo di essere utili. Eseguirla a dicembre equivale ad uno spreco di denaro pubblico“.

“Restiamo stupiti da questo intervento – aggiunge Stefano Erbaggi, Presidente di Azione XV – di solito interventi come questo vengono svolti prima dell’apertura delle scuole per ragioni logiche. Una disinfestazione come questa in pieno inverno non ha alcun senso se non per l’utilità del vincitore del bando”.

(Il Faro online)