Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, dopo le polemiche borracce in Consiglio al posto delle bottigliette

Sui banchi dei consiglieri e degli assessori arrivano le borracce riutilizzabili con l'adesivo: "Riduci e rispetta"

Fiumicino – Esattamente due mesi fa, veniva approvato dalla Giunta comunale di Fiumicino la mozione “Fiumicino Comune Plastic Free” a prima firma del capogruppo del Movimento 5 Stelle Ezio Pietrosanti.

La mozione impegnava il Sindaco e la Giunta ad intraprendere un percorso di graduale rimozione della plastica monouso dagli uffici comunali, dalle sale conferenza e dai centri civici.

Un obiettivo da raggiungere gradualmente, ma che ha generato diverse polemiche nella scorsa seduta. I consiglieri di minoranza, infatti, hanno protestato poiché, nonostante l’approvazione della mozione, sui banchi dell’aula erano ancora presenti le bottigliette di plastica.

All’assemblea odierna, alcuni consiglieri, e anche il vicesindaco, si sono presentati con la bottiglia d’acqua portata da casa. Bottiglie fatte sparire con uno scambio di battute nel momento in cui sono state consegnate delle simpatiche borracce riutilizzabili con un adesivo stampato sopra: “Riduci e rispetta”.

Vona: “Un passo simbolico”

“Da oggi, mai più plastica usa e getta durante le nostre sedute – dichiara il presidente del Consiglio comunale Alessandra Vona -. Ora ognuno di noi ha la sua personale borraccia che potrà riutilizzare tutte le volte che vuole. È un piccolo passo, ma altamente simbolico in linea con quanto già annunciato nel mio discorso di insediamento. Su questo tema continueremo a lavorare fino ad eliminare tutta la plastica dagli uffici del Comune e su questo auspico che tutti i consiglieri vorranno collaborare”.

“Ringrazio l’assessore Cini e il presidente della Commissione Ambiente Chierchia per la collaborazione a questo percorso, molto importante per il rispetto dell’ambiente, che stiamo facendo come presidenza del Consiglio insieme alla segreteria del Sindaco” conclude Vona.

(Il Faro online)