Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, Maria Rita Noviello: “Stile di vita sano e mangiare corretto per prevenire i tumori”

A scuola di prevenzione con l’oncologa del Grassi, Maria Rita Noviello,a capo del gruppo di pazienti che venera la Madonna dei Tumori

Ostia – Prevenire a tavola e con un corretto stile di vita si può. Parola di Maria Rita Noviello, l’oncologa dell’ospedale “G.B. Grassi” che ha tenuto un incontro nel liceo classico “Anco Marzio”.

Ostia

Mettere in relazione lo “Stile di vita e la buona salute”, questo l’obiettivo del seminario che si è svolto martedì 27 novembre alle ore 16, in un’aula gremita del ginnasio “Anco Marzio” ad Ostia alla presenza della Preside, Anna Maria Ricciardi, e di numerosi insegnanti.

L’incontro, è stato organizzato dall’ANCRI (Associazione Nazionale Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana), rappresentata dal Vice Presidente Nazionale alle Politiche Sociali, il Prof. Franco Graziano, Dirigente Medico Chirurgia Oncologica Ist. “Regina Elena”; dall’Ass. OBSERVO Onlus, e dalla Pro Loco Ostia Mare di Roma, di cui era presente il Presidente, il Cav. Domenico Garofalo.

A parlare in questo appuntamento  con la salute, che ha messo al centro il ruolo essenziale dello stile di vita e soprattutto dell’alimentazione nella prevenzione dei tumori, è stata invitata Maria Rita Noviello, Dirigente Medico Oncologa presso l’ospedale G.B. Grassi di Ostia. La Noviello ha spiegato che il 70% delle neoplasie è dovuto ad uno stile di vita scorretto e il 30% ad una alimentazione scorretta, sottolineando l’importanza di un cambiamento delle nostre abitudini:

“dobbiamo appropriarci di un nuovo concetto di alimentazione: non solo come apporto calorico ma come fonte di benessere e di cura secondo la visione orientale”. Aggiunge inoltre: “siamo fortunati ad avere a disposizione la dieta mediterranea che è la migliore in assoluto. Il nostro piatto, per essere funzionale alla nostra salute, deve essere formato da una porzione di cereale, una di frutta, una di verdura e una di proteine di origine animale. Frutta e verdura, soprattutto crucifere, non solo sono fonti di vitamine e sali minerali, ma anche di polifenoli, potenti antiossidanti che combattono i radicali liberi causa di invecchiamento e tumori.”

Inoltre spiega ancora la dottoressa Noviello: “non vanno utilizzati più di 5 grammi di sale al giorno ed un cucchiaino di zucchero meglio non raffinato, 3 tazze al giorno di thè verde giapponese o vietnamita, 2 bicchieri di vino rosso, fonte di resveratrolo, 20 grammi al giorno di cioccolato fondente superiore al 70%; Curcuma e zenzero; Aglio e cipolla. Ma soprattutto per una lotta all’obesità, occorre mantenere il BMI (Body Mass Index) o Indice di Massa Corporea (IMC), inferiore al 25%.” 

Il buffet preparato dagli allievi della Scuola di Formazione alberghiera di Castel Fusano

Il buffet preparato dagli allievi della Scuola di Formazione alberghiera di Castel Fusano

Quanto detto, è stato poi mirabilmente sintetizzato nel salutare buffet proposto dagli allievi del secondo anno del Centro Metropolitano di Formazione Professionale Castel Fusano Alberghiero di Ostia, con la supervisione dello chef Davide Sagliocco.

Grande successo per l’iniziativa, che segue il filo dei tanti eventi di sensibilizzazione sull’argomento della prevenzione dei tumori, ma anche di conforto per i pazienti e le loro famiglie.

La Madonna dei Tumori di Ostia

La Madonna dei Tumori di Ostia

La dottoressa Maria Rita Noviello è anche l’animatrice del gruppo di devoti della Madonna dei Tumori in preghiera della quale il 17 novembre si è svolta la Messa organizzata per tutti i pazienti, familiari e i curanti nella chiesa di San Nicola ad Ostia, alla quale è stata donata lo scorso anno, proprio un’icona realizzata dall’artista Caterina Sanna, della Madonna dei tumori che tradizionalmente viene ricordata a Ravenna.

Alla Messa, officiata da Monsignor Paolo Ricciardi, incaricato per la Pastorale della Salute, che ha sottolineato l’importanza di curare il malato e non la malattia, ha partecipato in maniera commossa anche l’assessora alle Politiche sociali ed educative del Municipio X di Roma, Germana Paoletti.