Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

A Maccarese la proiezione di “The sacrifice”, un film realizzato da giovani che parla ai giovani

Alla casa della Partecipazione un triller psicologico prodotto da cinque sedicenni incentrato sui problemi giovanili

Fiumicino – Alla Casa della Partecipazione a Maccarese, il 13 dicembre, alla ore 19, verrà proiettato il film “The sacrifice”, un lungometraggio sui problemi giovanili realizzato dai giovani.

Cinque sedicenni, da anni impegnati in un laboratorio teatrale dell’Associazione onlus “I Due Liocorni”, hanno iniziato un anno fa ad immaginare un impegno diverso dal teatro: progettare e produrre un film che si occupasse dei problemi della loro età, come il bullismo, l’abbandono da parte dei genitori e la droga. Il tutto rivisto in un thriller psicologico.

L’associazione ha da otto anni avviato un percorso per la valorizzazione culturale delle periferie di Roma e Fiumicino, come Testa di Lepre, Tragliata, Tragliatella; luoghi dove i ragazzi non hanno molta possibilità di crescita, di incontri, di cultura.

I ragazzi hanno iniziato questo progetto cinematografico quasi per gioco, ma avvalendosi della professionalità di un vero regista, Andrea Pilato, che dirige da anni il Teatro Casaletto del Tris d’Arte di Roma, di attrezzature semiprofessionali, di varie location intriganti, e della disponibilità di diverse famiglie che hanno concorso tutte per costumi, trucchi, ospitalità, il risultato è straordinario.

Locandina Definitiva MACCARESE 2 (1)Il film ha ottenuto il patrocinio del Comune di Fiumicino, che vuole premiare questo sforzo creativo dei giovani che si mettono in gioco per veicolare alcuni messaggi socio culturali a chi avrà la possibilità di vedere il filmo che verrà proiettato anche al cinema Andromeda di via Battistini, a Roma, il 12 dicembre alle 21.

L’ingresso è gratuito proprio per permettere a tutti di godere di iniziative socio culturali come questa: la sala più grande dell’Andromeda è già prenotata nei suoi 325 posti.

Dopo la proiezione seguirà un dibattito con psicologi, sacerdoti, pedagoghi e sociologi. Al termine è previsto un piccolo rinfresco offerto dai Due Liocorni.

(Il Faro Online)