Seguici su

Cerca nel sito

Sci alpino, Paris strappa il terzo posto a Beaver Creek: “Ottimo inizio di stagione”

24esimo podio in carriera per l’atleta dei Carabinieri. A pari merito con Svindal, in una gara resa difficile dalle condizioni meteo. Soddisfatto, sale a 238 punti in classifica generale

Il Faro on line – È ancora podio per l’Italia, è ancora podio per Dominik Paris. Dopo il terzo posto nella discesa di Lake Louise, l’azzurro chiude terzo anche nel superG di Beaver Creek, a pari merito con i norvegesi Svindal e Kilde, che come lui hanno chiuso la prova in 1’02″32, a 41 centesimi da Max Franz.

L’austriaco si conferma in gran forma ottenendo il suo secondo successo dell’anno su quattro gare di velocità finora disputate e si porta così anche in testa alla classifica generale di Coppa del Mondo balzando a quota 238 punti, contro i 211 del connazionale Kriechmayr (oggi settimo) e i 207 dello svizzero Caviezel. Il primo azzurro è proprio Dominik Paris, a quota 152.

Il pettorale numero 6 ha forse agevolato il 29enne altoatesino in una gara condizionata prima dalla partenza ritardata e abbassata a quella del gigante a causa delle difficili condizioni meteo, poi dal temporaneo peggioramento delle stesse con la neve che cadeva sempre più fitta dopo che i primi atleti avevano completato la propria prova, anche se poi la pista è tornata ad essere pian piano più pulita, come dimostrano il sesto posto di Christoph Krenn (pettorale 35) e il nono di Klemen Kosi (33), ma anche il dodicesimo di Matteo Marsaglia, che si rivede al top con un ottimo dodicesimo posto. Christof Innerhofer è 24/o, a 1″30 da Max Franz.

Al di là delle condizioni meteo, Paris ha fatto un’ottima gara grazie alla quale ha conquistato il 24esimo podio in carriera, il primo sulla pista di Beaver Creek: in testa al secondo intermedio, ha fatto valere le proprie qualità da discesista mantenendo alta la velocità e ha perso un po’ solo nella parte finale del tracciato.

Dopo di lui, solo Mauro Caviezel ha saputo fare meglio, cogliendo così il secondo posto consecutivo dopo quello in discesa dietro il connazionale Beat Feuz. Più lontani alcuni specialisti come Kriechmayr, Jansrud (che aveva vinto il superG di Lake Louise e qui si è dovuto accontentare del decimo posto) e Mayer. Più lontani gli altri azzurri Emanuele Buzzi (fuori dalla zona punti), Riccardo Tonetti e Mattia Casse. Non è arrivato al traguardo De Aliprandini.

Di seguito le dichiarazioni di Dominik Paris, come riportato dal comunicato stampa diffuso dalla Federazione Italiana Sport Invernali:

“Era una gara veramente difficile da capire, c’erano dei tratti dove il terreno era più lavorato, altri meno. Io comunque ho provato ad attaccare come al solito. Forse nella parte bassa non ho rischiato molto, visto il tempo che è riuscito a fare Max Franz, ma sono riuscito a salire per la prima volta sul podio qui a Beaver Creek e sono molto contento. Tante volte ci ero arrivato vicino, ma mai ero riuscito a salirci. Sono insieme ai norvegesi e sono molto soddisfatto”.

 

“Riporto in Italia sensazioni positive dopo queste gare americane – ha proseguito Paris – un podio in discesa e uno in superG sono un bel modo per cominciare la stagione. Ora, ho una bella carica per le prossime gare della stagione. In questi giorni ho sentito casa e so che mio figlio Niko sta bene e quindi sto bene anch’io”.

 

Ordine D’arrivo SG Maschile Cdm Beaver Creek (Usa)

  1. FRANZ Max 1989 AUT 1.01.91
  2. CAVIEZEL Mauro 1988 SUI 1.02.24 +0.33
  3. SVINDAL Aksel Lund 1982 NOR 1.02.32 +0.41
  4. PARIS Dominik 1989 ITA 1.02.32 +0.41