Seguici su

Cerca nel sito

Illuminazione pubblica a Fiumicino: una rivoluzione al servizio dei cittadini

Parte la convenzione con Engie Italia, l'azienda vincitrice dell'appalto Consip.

Fiumicino – “Avevamo davanti a noi tre strade: proseguire con gli investimenti annuali, appaltare il servizio o aderire alla Convenzione Consip, noi abbiamo scelto la terza strada perchè avendo un soggetto unico che si occupa dell’intero territorio ci permette quella rapidità che invece non sarebbe stata possibile dovendo lavorare sui piani di sviluppo o gestire le burocrazie dei bandi”. Inizia così l’intervento del Sindaco alla conferenza stampa di presentazione della Convenzione Consip Luce 3.

Una vera e propria rivoluzione della luce, quella che Fiumicino vivrà da gennaio prossimo. Parte, infatti, la convenzione con Engie Italia, l’azienda vincitrice dell’appalto Consip per l’illuminazione pubblica.

Dal primo gennaio del 2019, l’illuminazione pubblica di Fiumicino sarà completamente trasformata, a partire dai 9 km di linee elettriche ripristinate,  la sostituzionee e la messa a norma dei quadri elettrici, il ripristino dei collegamenti legati al territorio fino alla sostituzione dei pali più vecchi e che necessitano di interventi immediati.

A illustrare il progetto, oltre al sindaco Esterino Montino e all’assessore ai Lavori pubblici Angelo Caroccia, anche il Sales Manager di Engie, l’ing. Riccardo Braca, e la Technical Sales Support dell’azienda, l’ing. Silvia Pomarico.

“Con l’arrivo di Engie – spiega il Sindaco Esterino Montino – tutte le lampade presenti sul territorio saranno sostituite con quelle a led di nuova generazione. Questo significa un’illuminazione più efficace delle strade che ne aumenterà la sicurezza anche in termini di viabilità. Inoltre, l’azienda ci fornirà 90 nuove telecamere che disporremo sul territorio raddoppiando, di fatto, il numero attualmente esistente”.

“Questa è la prima amministrazione ad avere installato le telecamere e le fototrappole sul territorio di Fiumicino – continua Montino – e ora raddoppiamo la presenza. Fatti concreti e misurabili per la sicurezza dei nostri cittadini anche delle aree finora non raggiunte dal sistema di videosorveglianza. Tutte le telecamere, naturalmente, saranno collegate con la sala operativa della polizia locale”.

“Ciò che mi fa stare più tranquillo – conclude Montimo – è sapere che per 9 anni avremo anche la manuntenzione garantita, senza dover ricominciare tutto da capo ogni due anni com’è invece stato fino ad ora”

“Questo rinnovamento che Engie porterà a Fiumicino – aggiunge l’assessore ai Lavori Pubblici Angelo Caroccia – non comporterà alcuna spesa aggiuntiva per il Comune, nonostante il progresso tecnologico che apporterà ai nostri impianti. Avremo 7.700 nuove lampade a led, che si aggiungono alle oltre 1.500 già installate, e 9 km di nuovi cavi, ma alla fine dell’anno avremo speso la stessa cifra che abbiamo speso finora per il solo consumo energetico. Questo grazie al notevole risparmio che l’adozione delle lampade a led permette”.

“Inoltre – conclude Caroccia – l’azienda è in grado di fornire un pronto intervento 24/24h in caso di guasti. Basta luci che si spengono, basta strade al buio anche se c’è l’impianto”.

“Siamo orgogliosi di essere partner del Comune di Fiumicino che, in questo percorso di trasformazione che porterà al territorio e alle persone benefici energetici e ambientali e un maggiore livello di sicurezza, si è dimostrato lungimirante e concretamente al servizio dei cittadini – dichiara Claudio Galli, Direttore Area Lazio di EngieItalia.

“Le nostre soluzioni permetteranno un risparmio energetico di circa il 67% con una conseguente diminuzione di 1.700 tonnellate annue di CO2 evitate all’ambiente, equivalenti alla mancata circolazione di 855 veicoli”.
“Engie, quale Architetto del territorio, vuole costruire un progresso più armonioso – conclude Galli -, a favore dell’ambiente e delle persone. Nel perseguire questa ambizione è impegnata quotidianamente, al fianco di 350 comuni italiani di cui 90 nel Lazio, in progetti di efficienza e sostenibilità nell’ambito dei quali ha riqualificato ad oggi oltre 400.000 punti luce”.

(Il Faro Online)