Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, Sabrina Ferilli rischia l’arresto (per fiction) davanti alla ex colonia

Una coppia di carabinieri minaccia l’arresto di Sabrina Ferilli che inveisce da dietro il cancello dell’ex colonia. Sul lungomare si gira la fiction “L’amore strappato”

Ostia – Sabrina Ferilli rischia l’arresto da parte dei carabinieri per occupazione di suolo pubblico mentre urla “Non me ne vado via se non mi ridate mia figlia”. E’ la scena principale della giornata di set che oggi, mercoledì 5 dicembre, ha impegnato lungomare Paolo Toscanelli che a tratti è stato interdetto alla circolazione delle auto.

Ostia

Si gira L’Amore Strappato, una nuova produzione di Canale 5 realizzata dalla Jeky Production con Sabrina Ferilli nel ruolo di attrice protagonista e Enzo De Caro, per la regia di Ricky Tognazzi e Simona Izzo. La scena che ha interpretato Sabrina Ferilli, accompagnata dall’attore Marco Falaguasta nei panni evidentemente del suo avvocato,  era quella di una donna disperata che urlava e inveiva da dietro il cancello sbarrato dell’ex colonia Vittorio Emanuele III. La fiction narra le vicende giudiziarie di un fatto realmente avvenuto ovvero di una famiglia privata dell’amatissima figlia a causa delle accuse di abusi sessuali rivolte al padre. Venuto alla luce l’errore giudiziario che ha coinvolto il marito, la madre della bambina, appunto Sabrina Ferilli, darà il via a una coraggiosa lotta contro la burocrazia per riuscire ad ottenere la sua custodia dopo che la figlia era stata allontanata da casa e affidata a una nuova famiglia.

Sabrina Ferilli e Marco Falaguasta concordano la scena da girare

Sabrina Ferilli e Marco Falaguasta concordano la scena da girare

Quella madre che chiedeva di vedersi liberata la figlia nel ciak di Ostia, veniva avvicinata da una coppia di carabinieri che le ingiungeva di porre fine alla protesta per evitare l’arresto.

Una moltitudine di curiosi ha assistito dal marciapiedi opposto alla serie di ciak lanciati dalla troupe. Tutti gli occhi erano puntati su Sabrina Ferilli che, seppure priva di trucco e infagottata in un lungo cappotto di cammello per esigenze sceniche, emanava il suo irresistibile fascino. Tutto intorno, per rendere credibile un’ambientazione anni Ottanta, erano parcheggiate auto di quell’epoca:  una Fiat 126, una Barchetta, un’Arna e una vecchia Audi servita anche per altre scene con Ferilli e Falaguasta. Il permesso a girare è fino al 15 dicembre ed è probabile che vengano girate altre scene.

Sabrina Ferilli con Fabio Campanella

Sabrina Ferilli con Fabio Campanella

Blindata ad ogni genere di riprese e foto ravvicinate, Sabrina Ferilli non si è sottratta a fare un selfie con un personaggio davvero speciale, Fabio Campanella, dipendente del X Municipio noto ai più per le sue capacità come chef.