Seguici su

Cerca nel sito

Santa Marinella, tutto pronto per il Disability Pride

Domenica 9 dicembre “Il Paese che Vorrei” presenta il documento che insieme ad altre associazioni nazionali ha posto all’attenzione del Governo.

Santa Marinella – Parliamo dei diritti delle persone disabili. Domenica 9 dicembre alle ore 17,30 al Parco Kennedy, “Il Paese che Vorrei” presenta il documento che insieme ad altre associazioni nazionali ha posto all’attenzione del Governo.

“Un’occasione – spiegano gli organizzatori – per condividere esperienze, idee e proposte sull’accessibilità e sui diritti delle persone disabili. “Il Paese che Vorrei”, dopo aver collaborato alla stesura del documento “Non ti nascondere – LSD Liberi di Scegliere – Richieste stupefacenti” e aver partecipato al Flash Mob, svoltosi a Castel Sant’Angelo in occasione della Giornata Mondiale dei diritti delle persone disabili, promuove ora un incontro a Santa Marinella per discutere delle richieste contenute nella proposta.

I punti posti all’attenzione del Governo sono frutto dell’impegno di diverse associazioni nazionali e verranno affrontati senza tabù, pregiudizi e assistenzialismo. Si parlerà di temi ormai noti ai cittadini di Santa Marinella, per i quali il Paese che Vorrei si batte da anni.

Il tema dell’accessibilità verrà affrontato sotto molteplici aspetti: accessibilità agli spazi urbani, ai servizi on line, libertà e pari opportunità nella fruizione dei trasporti pubblici, accessibilità allo studio, al lavoro e alle pratiche sportive. Si parlerà anche delle figure professionali specializzate nell’assistenza quali i care giver e i love giver e di molto altro ancora.

Saranno nostri graditi ospiti l’onorevole Laura Coccia, Fabrizio Ghiro (che ci parlerà della sua esperienza per rendere accessibile la spiaggia di Sabaudia), Alessandro Poleggi, delegato comunale alle politiche per la disabilità, la professoressa Nadia De Angelis e altri testimonial cittadini. Alla termine della manifestazione avremo il piacere di offrire ai partecipanti un aperitivo, gentilmente preparato dai membri dell’associazione.

Un mondo più accessibile è un mondo più bello! Abbattiamo le barriere, apriamo un varco alla civiltà!”