Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, l’allarme di Casapound: “Il territorio abbandonato al degrado” foto

Desiati: “Chiediamo al sindaco Montino di prendere al più presto provvedimenti e di far rimuovere anche i rifiuti di carattere industriale”.

Fiumicino – “Siamo stati di recente contattati da alcuni nostri concittadini che ci hanno invitato a prendere atto di alcune situazioni disastrose del nostro territorio. Dopo aver effettuato dei sopralluoghi abbiamo constatato situazioni di estremo degrado e abbandono in alcuni dei nostri quartieri” – lo afferma in una nota CasaPound Italia Fiumicino.

“Ad esempio sul lungomare di Fiumicino dove la situazione è diventata assolutamente intollerabile, le immagini lo dimostrano ampiamente.
Ci risulta inoltre che l’amministrazione è stata più volte contattata dagli abitanti che hanno richiesto una bonifica dell’aria senza nemmeno ricevere una risposta dal comune e trovandosi costretti a dover rimuovere i rifiuti” – prosegue la nota.

“È intollerabile” – ha dichiarato Gaia Desiati portavoce sul territorio di CasaPound Italia – “che l’amministrazione abbandono al degrado frazioni del nostro territorio costringendo i cittadini a prendere provvedimenti sostituendosi di fatto agli organismi comunali preposti”

“Chiediamo al sindaco Montino ed alla giunta” – ha concluso Desiati -“di prendere al più presto provvedimenti e di far rimuovere anche i rifiuti di carattere industriale, mobili in eternit e contenitori di vernice, che potrebbero rivelarsi pericoloso per la salute dei nostri concittadini.

“CasaPound Italia continuerà a monitorare queste situazioni di degrado e dar voce a tutti quei cittadini di Fiumicino inascoltati da questa amministrazione”.