Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Per i bimbi del Grassi, l’evento di Natale foto

Un quadrangolare di calcio per la raccolta fondi, destinata ai piccoli ricoverati dei Reparti lidensi. All'Anco Marzio di Ostia, centinaia di bimbi sugli spalti e le esibizioni prima del torneo

Ostia – Sono stati assegnati i trofei alla fine della manifestazione. Primo, secondo, terzo e quarto. Ma in fondo, sono stati i bambini a vincere. Proprio quei bimbi lì. Quelli che aspettano un miracolo di Natale.

Ed è avvenuto all’Anco Marzio di Ostia. Lo scorso 20 dicembre, in una giornata uggiosa ma gioiosa, le Forze di Polizia del X Municipio sono scese in campo. Invitate dall’Associazione Onlus Cicogne d’Amare, si sono incontrate sul rettangolo del Centro sportivo lidense per tendere la mano ai piccoli ricoverati dell’Ospedale Grassi. Si è rinnovata anche quest’anno allora l’iniziativa che ha come fine la raccolta fondi per i Reparti di Neonatologia Ginecologia e Pediatria.

Sono andate in rete, la Polizia Penitenziaria, la Guardia di Finanza, la Polizia di Stato e i Carabinieri. Lo hanno fatto “In goal – per la sicurezza e la solidarietà”. Come cita il nome della manifestazione. Insieme alle molte persone e ai 300 bambini presenti sugli spalti, degli Istituti Comprensivi di Via Cilea, di Via dei Caraibi e di Via Mar Rosso. Ma non solo. Anche i protagonisti della politica e dello spettacolo hanno voluto offrire la propria presenza e la propria vicinanza. E’ intervenuta tra gli altri, Silvana De Nicolò, assessore allo sport del X Municipio. E’ stato Stefano Locci a presentare l’evento, incitando per tutta la mattina, l’entusiasmo dei piccoli seduti a guardare le partite. Con lui, è voluto intervenire anche il cantante Alex Britti. Insieme a Dado, comico di Zelig.

Una mattina di festa, a pochi giorni dal Natale, con lo sguardo spostato un po’ più in là, verso il nosocomio lidense lì poco distante. Ha vinto la Polizia Penitenziaria al termine della manifestazione. In una gara per il primo e il secondo posto con la Guardia di Finanza, la compagine in totale divisa blu ha alzato il trofeo della solidarietà. E’ stata premiata dal vicepresidente del X Municipio e assessore all’ambiente, al territorio e alla sicurezza, Alessandro Ieva. Quest’ultimo, insieme al Gen. Raffaele Romano, Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza di Castel Porziano, ha consegnato le coppe della manifestazione alle squadre partecipanti. Entrambi si sono alternati in strette di mano e fotografie, con i protagonisti. Terza, la Polizia di Stato e quarta la squadra dei Carabinieri. Ma solo sorrisi in viso. Oltre i risultati sportivi. E occhi stupiti dei bimbi presenti, che hanno potuto ammirare da vicino l’elicottero dei Carabinieri 109 Power.

E tanto zucchero filato per loro, direttamente offerto dal Dragon Park, condito da un ricco buffet Mc Donald’s. Dopo la sfilata delle scuole, in apertura di evento, si è svolto il sorteggio che ha deciso partite e protagonisti. In seguito, si è svolto un momento particolarmente sentito. Un minuto di raccoglimento da tutti. Per ricordare i colleghi scomparsi, che hanno prestato il proprio prezioso servizio sul territorio. Poi l’Inno d’Italia. Cantato dai bambini sugli spalti. Brividi e lacrime.

Prima dei calciatori delle Forze di Polizia, ecco le Unità Cinofile a scendere sul prato sintetico. Esibizioni volte ad educare alla legalità e alla responsabilità verso la sicurezza di tutti i cittadini. La Guardia di Finanza ha condotto i suoi amici a quattro zampe e in seguito anche la Polizia di Stato ha partecipato a queste dimostrazioni, con il suo Reparto a cavallo.

E’ uscito il sole poi sul campo dell’Anco Marzio, quando sono cominciate le partite. Proprio quel sole di cui i bimbi hanno bisogno per godersi la vita e crescere in serenità. Ecco perché è importante l’opera dei rappresentanti dell’Associazione coinvolta, personale dell’Ospedale Grassi di Ostia Lido.

Una grande giornata di beneficenza, allora. In cui tutti i suoi protagonisti hanno voluto fare squadra. A pochi giorni dal Natale. I miracoli si possono realizzare, se vengono dal cuore. E hanno ringraziato la presenza e la vicinanza di pubblico e persone intervenute, non solo le Forze di Polizia, ma anche l’Associazione Cicogne d’Amare. Perché si può amare sempre. E soprattutto a Natale. Per i bambini, di più.

(Il Faro on line)