Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Spaccio e furti nel centro di Roma, “straordinari” dei carabinieri durante le feste

In manette una "multinazionale" dei furto in azione nelle vie dello shopping con borse schermate e pusher al lavoro nei centri commerciali

Roma – Prosegue l’attività di controllo straordinario messo in campo in questi giorni di festa dai Carabinieri del comando Provinciale di Roma.

I principali obiettivi messi sotto la lente dei militari rimangono, oltre ai tradizionali luoghi di aggregazione all’aperto della Città Eterna, gli esercizi commerciali.

Proprio nel corso delle operazioni di vigilanza preventiva svolti nei pressi di questi obiettivi, i Carabinieri di Roma sono riusciti ad acciuffare 4 ladri e un giovane pusher che stavano tentando di mescolarsi tra la folla di cittadini e turisti che inondano la Capitale per “coprire” i loro traffici.

E’ così che 4 persone – due cittadini del Montenegro di 38 e 47 anni, una donna ucraina di 31 anni e un cittadino egiziano di 64 anni – tutte vecchie conoscenze delle forze dell’ordine – sono state scoperte dai Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina mentre stavano facendo incetta di capi di abbigliamento e di occhiali in diversi esercizi di via Frattina.

La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita ai legittimi proprietari mentre la “multinazionale del furto” è stata arrestata e portata in caserma insieme alle loro borse, schermate artigianalmente con fogli di alluminio allo scopo di eludere le barriere antitaccheggio degli esercizi commerciali “visitati”.

Dovranno rispondere tutti di concorso in furto aggravato. Per il cittadino egiziano, inoltre, è scattato anche il deferimento all’autorità giudiziaria con l’accusa di evasione, poiché dagli accertamenti eseguiti in banca dati è emerso il provvedimento restrittivo tuttora in atto a suo carico.

I Carabinieri della Stazione Roma Cinecittà, invece, hanno arrestato un 17enne romano, con precedenti, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il ragazzo, alla vista di una pattuglia a piedi che stava presidiando una delle gallerie del centro commerciale “Cinecittà2”, ha palesato un nervosismo che ha fatto insospettire i militari.

Nel corso del controllo, dalle tasche del 17enne sono spuntate decine di dosi di hashish, pronte per essere vendute, e circa 90 euro in contanti ritenuti provento della sua illecita attività. Per il ragazzo sono scattate le manette ai polsi con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I 4 ladri sono trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo, mentre il 17enne è stato posto agli arresti domiciliari in attesa delle decisioni che prenderà sul suo conto l’Autorità Giudiziaria per i Minorenni.

(Il Faro online)