Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

We Run Rome, Daniele Meucci campione di Capodanno

E’ il campione europeo di maratona del 2014 a vincere la 10 chilometri romana. Stefano La Rosa terzo piazzato. Tra le donne si impone Lonah Salpeter. 9300 runners alla partenza. Partecipa anche Di Biagio

Il Faro on line – Vittoria azzurra sulle strade della capitale. Il 2018 di Daniele Meucci si chiude con un successo nell’ottava edizione dell’Atleticom We Run Rome, la 10 chilometri di San Silvestro.

L’ingegnere pisano dell’Esercito, campione europeo di maratona nel 2014, si aggiudica la gara di Roma in 29:05 per staccare il keniano James Kibet, che si era imposto nella passata stagione. Ieri però l’africano si piazza secondo davanti a Stefano La Rosa (Carabinieri), oro continentale a squadre di maratona, entrambi con il crono di 29:19.

Una riprova del buon momento di Meucci, a tre settimane dal bronzo per team agli Europei di cross con cui era rientrato dopo i problemi fisici dell’estate. “È stato entusiasmante correre a Roma. Ho capito che avrei potuto vincere – commenta il 33enne toscano – quando mi sono reso conto che nelle salite gli avversari non riuscivano a staccarmi. Ho avuto pazienza e all’ottavo chilometro ho sferrato l’attacco decisivo. Dovevo ripartire, ce l’ho fatta e sono tornato a vincere. Qui è anche più bello per il tifo: il pubblico mi ha incitato, sul percorso ho sentito tante volte il mio nome. Anche per questo ho già scelto di correre la Maratona Internazionale di Roma, il prossimo 7 aprile, in una stagione che avrà come principale obiettivo i Mondiali di Doha”.

Poi al traguardo l’altro keniano Ishmael Chelanga Kalale (Atl. Casone Noceto, 29:23) e il francese Mahiedine Mekhissi, pluricampione continentale dei 3000 siepi, quinto in 29:33 seguito da Marco Salami (Esercito, 29:40) e Michele Fontana (Aeronautica, 30:19).

Tra le donne assolo della favorita Lonah Chemtai Salpeter. L’israeliana di origine keniana, oro agli Europei di Berlino nei 10.000 su pista, domina la corsa femminile in 31:46 per lasciarsi alle spalle l’ucraina Sofiia Yaremchuk (Acsi Italia Atletica, 33:34) e la 23enne pugliese Maria Chiara Cascavilla (La Fratellanza 1874 Modena), al terzo posto nel tempo di 34:22. Per la quarta posizione la romagnola Beatrice Boccalini (Gs Gabbi, 35:12) precede Laila Soufyane (Esercito, 35:20).

Migliaia di partecipanti, circa 9300 al via tra cui anche il ct della Nazionale under 21 di calcio Luigi Di Biagio, nel centro di Roma per attraversare i luoghi più ricchi di storia e di fascino, dalle Terme di Caracalla al Circo Massimo, piazza Venezia, via dal Corso, piazza di Spagna, piazza del Popolo, il Pincio, Villa Borghese, via Veneto, via dei Fori Imperiali, il Colosseo, arrivando ancora una volta alle Terme di Caracalla, per i runner della 10 km agonistica e delle due non competitive su 5 e 10 chilometri.

Foto : Atleticom We Run Rome