Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Decreto sicurezza, Corrotti: “Dopo i sindaci, anche la Regione Lazio in campagna elettorale contro Salvini”

Corrotti: "La Regione, con un emendamento al bilancio firmato da Capriccioli, ha deciso di stanziare 600.000 euro in 2 anni per garantire l'accoglienza."

Regione Lazio – “La Regione Lazio, con un emendamento al bilancio che porta la prima firma di Alessandro Capriccioli, capogruppo di +Europa Radicali, ha deciso di stanziare 600.000 euro in due anni per garantire l’accoglienza e pensare così di contrastare in qualche modo il Decreto Salvini.

Sicuramente un’assist – fa sapere, in una nota, Laura Corrotti, consigliere della Lega- per il presidente Nicola Zingaretti, sin dal suo primo giorno, impegnato nella campagna elettorale per le primarie Pd e che si propone come alternativa con il suo “modello Lazio”; senza considerare, però, che il suo modello comprende una sanità disastrosa,  rifiuti che stanno invadendo le nostre strade e infrastrutture bloccate.

Come è evidente, abbiamo ben altri problemi da risolvere: l’immigrazione incontrollata non è un diritto, a differenza di quanto vorrebbe la sinistra, la legge Salvini su immigrazione e sicurezza traccia una linea ben chiara su chi può rimanere e chi no. 

Una legge approvata dal governo, dal Parlamento e firmata dal presidente della Repubblica, applaudito dalla sinistra durante il suo discorso di fine anno e contestata, pochi giorni dopo per aver messo la sua firma su questa legge che ora- conclude la nota-, per un po’ di visibilità, non si vuole applicare con tutte le conseguenti responsabilità.”

(Il Faro on line)