Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, nasce “Piazza Grande” a sostegno di Zingaretti

Il primo impegno sarà quello di organizzare nelle prossime settimane un incontro di discussione incentrato sui temi del lavoro, del sociale, dello sfruttamento

Fiumicino – Nasce anche a Fiumicino una “Piazza Grande” a sostegno di Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico. Si chiamerà “Piazza Grande – N.O.I.“, dove l’acronimo sta a significare: “Nessun Ostacolo alle Idee”.

Un progetto – si legge in un comunicato stampa – che vuole rispondere alle logiche lanciate dallo stesso Zingaretti al momento della sua candidatura, ovvero la creazione nel Paese di luoghi di discussione e confronto che nascano dal basso, dai cittadini, che vivano sul web e che siano aperti a tutti. Uno spazio di partecipazione diffusa di cui a Fiumicino, oggi, si sente la mancanza.

Tra i promotori di “Piazza Grande – N.O.I.”, che ha l’ambizione di diventare un laboratorio a cui aderiranno anche altri movimenti, comitati e associazioni, nell’ottica di una sinistra progressista ed europeista, ci sono i consiglieri comunali del Pd Stefano Calcaterra e Raffaele Megna, la capogruppo del Pd Paola Magionesi, il Capo di Gabinetto Roberto Saoncella, i consiglieri della Lista civica Zingaretti Angelo Petrillo e Massimo Chierchia.

Il gruppo, però, sarà aperto al contributo di tutti coloro che vorranno intervenire e partecipare a livello locale a quel processo di cambiamento messo in atto, a livello nazionale, da Nicola Zingaretti.

Il primo impegno sarà quello di organizzare nelle prossime settimane un primo incontro di discussione incentrato sui temi del lavoro, del sociale, dello sfruttamento.

L’obiettivo sarà poi quello di aprirsi ad altre tematiche, con un’unica modalità di procedimento: per una volta sarà infatti la politica ad ascoltare, sul modello lanciato da Nicola Zingaretti con Piazza Grande, quelle che sono le ‘buone pratiche’ di alcuni cittadini, lavoratori, imprenditori di Fiumicino, nonché le storie di difficoltà che alcuni di loro hanno vissuto o continuano a vivere sul nostro territorio.

(Il Faro online)