Seguici su

Cerca nel sito

Biblioteca comunale ancora chiusa, “Sperlonga cambia”: “Dalla maggioranza la fiera degli annunci e delle occasioni perse”

Sperlonga cambia: "Abbiamo presentato un’interrogazione per fare chiarezza sulla questione della biblioteca e per conoscere la data di apertura."

Sperlonga – “Dopo gli annunci, il dimenticatoio. A distanza di due anni dall’impegno alla riapertura della biblioteca comunale, abbiamo letto tante dichiarazioni sulla stampa e promesse di grandi progetti, a cui, però, non sono mai seguiti i fatti.

Il sindaco e la sua maggioranza – affermano, in una nota, gli esponenti di “Sperlonga cambia”devono assumersi la responsabilità delle loro parole e degli impegni presi con i cittadini di Sperlonga. Nella giornata di ieri, abbiamo presentato un’interrogazione per fare chiarezza sulla questione della biblioteca e per conoscere la data di apertura del polo bibliotecario di Sperlonga.

È ormai da diversi anni che il problema della mancanza di una biblioteca comunale, sollevato dal gruppo giovanile “La Sperlonga Che Vogliamo”, tiene banco tra i ragazzi di Sperlonga, che chiedono di poter usufruire di un luogo di studio, di incontro e di condivisione.

In campagna elettorale prima, e poi come consiglieri comunali poi, – prosegue la nota – ci siamo fatti portavoce di questa necessità e abbiamo sollecitato più volte un’ iniziativa da parte dell’Amministrazione comunale, nella convinzione che l’apertura una biblioteca a Sperlonga possa rappresentare per ai nostri ragazzi non solo un luogo di studio e di cultura,  ma anche un centro di aggregazione e di ritrovo.

La proposta della lista civica “Sperlonga Cambia” era di aprire un polo che potesse essere utilizzato da ragazzi e studenti, dotato di tutti i servizi necessari, e che potesse fungere al tempo stesso da centro polivalente in cui ospitare iniziative culturali ed eventi di promozione turistica, quali mostre, incontri letterari e proiezioni cinematografiche.

La Giunta Cusani e la sua maggioranza evidentemente non hanno compreso il significato e la portata di un simile progetto, non solo sotto l’aspetto educativo, ma anche sociale e culturale.

La proposta annunciata nel novembre 2016 dalla Giunta Cusani era quella di allestire una biblioteca comunale all’interno dell’ex chiesa nel centro storico di Sperlonga. Visti gli spazi angusti, la scarsa illuminazione e la poca fruibilità dei locali dell’attuale auditorium comunale, il progetto annunciato dimostrava solamente che la maggioranza non aveva una chiara idea di cosa fosse, e di come dovrebbe essere, una biblioteca comunale.

A distanza di un anno, nel dicembre 2017, al primo annuncio ne segue un secondo, con tanto di lodi all’impegno profuso da consiglieri e delegati del sindaco. Siamo a gennaio 2019 e della biblioteca non c’è traccia, se non nei vecchi articoli di giornale.

Questa– conclude la nota- è la maggioranza degli annunci, delle occasioni perse e delle promesse tradite. Ci chiediamo su cosa abbiano lavorato i consiglieri di maggioranza e i delegati del sindaco se, a distanza di due anni dal primo annuncio, i ragazzi di Sperlonga devono continuare a recarsi a Fondi per studiare in una biblioteca. Quale sia l’attenzione che questa maggioranza rivolge alle giovani generazioni è sotto gli occhi di tutti, come è evidente la sua intenzione di prendere in giro i cittadini con progetti che non è in grado di realizzare.”

(Il Faro on line)