Seguici su

Cerca nel sito

Fondi Iresa, FuoriPista: “Comitati ignorati dal Comune, soldi spesi male”

Il Consiglio Comunale disattende il vincolo di destinazione dell'imposta. Richiesto un incontro con i Sindaci di Fiumicino e Regione Lazio.

Fiumicino – Lo scorso 14 gennaio, a seguito delle decisioni assunte dal Consiglio Comunale, si è tenuta una riunione che ha visto partecipare il Comitato FuoriPista, l’Associazione Pesce Luna, il Comitato Cancelli Rossi, Cittadinanza Attiva Fiumicino e il Nuovo Comitato Cittadino Focene, per verificare quali iniziative pubbliche intraprendere in merito all’utilizzo dei fondi della Imposta Regionale Emissioni Sonore Aeromobili (Iresa). I fondi dell’iresa servono per tutelare la salute dei cittadini e non per scopi impropri.

La Regione Lazio, per le annualità 2014 e 2015, ha trasferito al Comune di Fiumicino i fondi dell’iresa pari a un milione e quattrocentomila euro. Il Consiglio Comunale di Fiumicino durante la seduta del 28 novembre scorso ha deciso di approvare l’utilizzo di 200mila euro per il risanamento della pineta di Fregene, vale a dire per scopi non conformi a quelli previsti dalla legge nazionale per questa imposta di scopo.

Infatti questa imposta di scopo è pagata dalle compagnie aeree, ed è destinata, per legge, al monitoraggio acustico, e a un eventuale indennizzo delle popolazioni residenti nelle zone A e B dell’intorno aeroportuale.

“La salute dei cittadini – dicono i membri delle cinque realtà associative – non può essere scambiata con interventi impropri come quello del risanamento della pineta di Fregene, che ha già il suo organo di competenza, il Ministero dell’Ambiente.

I partecipanti all’incontro puntano il dito sul governo comunale per il fatto che ancora non ha predisposto un piano di risanamento e disinquinamento acustico. La sovranità e le indicazioni del massimo organo rappresentativo della volontà dei cittadini non è politicamente tenuto in considerazione. Cosa dicono in merito coloro che hanno votato la mozione e che sono stati eletti anche in questa consiliatura?

“Sono anni – fanno notare i rappresentanti delle realtà associative – che abbiamo intrapreso iniziative per informare la popolazione, per chiedere di effettuare le necessarie ricerche epidemiologiche visto il numero considerevole di cause di morte per tumori.

La risposta dell’Amministrazione comunale è stata quella di prendere una decisione fuori luogo, senza peraltro confrontarsi con chi da anni si impegnato a far arrivare questi fondi. Inoltre riteniamo questo atteggiamento poco corretto e non rispettoso per chi , come noi, da anni porta avanti questa battaglia per tutelare la salute dei cittadini e dei bambini che frequentano le scuole che si trovano nei cosiddetti “coni di volo”. Per questo abbiamo chiesto un incontro con il Sindaco di Fiumicino Esterino Montino e al Presidente della Regione Lazio il Zingaretti”.

(Il Faro online)