Seguici su

Cerca nel sito

Inquinamento portuale a Civitavecchia, illustrato in Regione il piano del Comune

Il sindaco Cozzolino: "Continua l'impegno dell'amministrazione anche nei confronti delle altre istituzioni preposte alla tutela ambientale del nostro territorio"

Civitavecchia – “Nelle scorse ore, con l’assessore Manuedda, il presidente Menditto e il consigliere Manunta, abbiamo finalmente illustrato alle commissioni competenti, ambiente e sanità, la delibera di consiglio comunale numero 5 del 2016″.

Lo rende noto il sindaco di Civitavecchia, Antonio Cozzolino, che precisa: “La delibera, che fu votata all’unanimità dal consiglio comunale di Civitavecchia senza la partecipazione del PD, chiedeva alla Regione Lazio di inserire nel piano di risanamento qualità della qualità dell’aria, misure atte a mitigare gli effetti degli inquinamento derivante dal porto”.

“Le due commissioni hanno votato, all’unanimità, l’inserimento entro due settimane all’odg dei lavori del consiglio regionale la proposta del Comune di Civitavecchia”, aggiunge il primo cittadino.

“Ovviamente non siamo ancora arrivati in fondo al percorso ma confidiamo che nel nuovo piano di risanamento attualmente in discussione, il porto venga finalmente considerato anche per il pesante impatto ambientale che ha sulla città”, fa notare Cozzolino.

Che conclude: “Continua quindi l’impegno dell’amministrazione anche nei confronti delle altre istituzioni preposte alla tutela ambientale del nostro territorio. Dobbiamo ringraziare i consiglieri regionali Porrello e De Paolis per l’appoggio dato alla nostra azione”.

Il M5S in Regione: “Finalmente”

Ulteriori misure ed interventi atti a prevenire o limitare le emissioni inquinanti in atmosfera prodotte dalle navi in ormeggio nel porto di Civitavecchia“. Questo il contenuto della delibera comunale recepita nelle Commissioni congiunte Sanità e Agricoltura e Ambiente e che dovrà essere votata in Consiglio regionale per essere inserita nel Piano Regionale di Risanamento della Qualità dell’Aria.

“Finalmente arriverà al voto del Consiglio questo atto che ci portiamo dietro dal 2016 – commenta il consigliere regionale M5S del Lazio, Devid Porrello – Il porto di Civitavecchia in questi anni ha avuto un’impennata di traffico che ha inciso pesantemente sull’inquinamento dell’aria. Il piano deve essere aggiornato al più presto”.

“L’inquinamento che parte da Civitavecchia ha un impatto su un territorio molto più ampio della sola città costiera – aggiunge la consigliera regionale M5S del Lazio, Silvia Blasi – Servono ulteriori investimenti per il monitoraggio e la valutazione dell’impatto ambientale del porto sull’intero spicchio di regione limitrofo”.

Concludono i consiglieri regionali 5stelle: “Dobbiamo iniziare una stagione di buone pratiche in cui i piani regionali vengono aggiornati in base ai bisogni dei cittadini e dei territori. Per il Piano Regionale di Risanamento Qualità dell’Aria già in campagna elettorale avevamo chiesto la sua calendarizzazione per aggiornarlo rispetto ai nuovi obiettivi europei per l’abbassamento delle emissioni ed il contrasto ai cambiamenti climatici. Ci auguriamo che la misura proposta dal Comune di Civitavecchia faccia da apripista per far partire finalmente l’iter di approvazione del provvedimento per tutto il Lazio”.

(Il Faro online)