Seguici su

Cerca nel sito

Via del Mare e via Ostiense, pronti 4 milioni di euro per la manutenzione straordinaria

Lanciati dal Comune di Roma i bandi di gara per il rifacimento dell'asfalto e lo sfalcio del verde su 7 km dell'Ostiense e su 5,200 della via del Mare

Roma – Via del Mare e via Ostiense saranno rimesse a nuovo. Almeno per un tratto di 5,200 km della prima e di 7,000 km per la sua parallela.

E’ il contenuto di due gare d’appalto lanciate dal Comune di Roma Capitale, dipartimento SIMU (Sviluppo infrastrutture e manutenzione urbana) e in scadenza i prossimi giorni. In totale le somme disponibili sono di poco inferiori a quattro milioni di euro per lavori che dureranno un massimo di 180 giorni. La buona notizia arriva all’indomani del drammatico incidente in cui hanno perso la vita due giovani.

IL DETTAGLIO

Via Ostiense: il progetto riguarda la manutenzione straordinaria di due tratti, dal km 15,500 al 20,700 e dal km 25,339 al 27,100. Gli interventi comprendono la pavimentazione stradale, lo sfalcio bordo strada, la valutazione impianto radicale ed eventuale ridimensionamento e la segnaletica orizzontale. La somma disponibile per la base d’asta è di 1,995 milioni di euro. I lavori dureranno un massimo di 180 giorni ovvero sei mesi. Il cantiere partirà da Roma e si muoverà gradualmente verso Ostia. Il termine per la presentazione delle offerte è il 18 febbraio.

Via del Mare: il progetto ha come obiettivo la manutenzione straordinaria del tratto di strada dal Km 15.500 al 20.700. La somma messa a disposizione per la gara d’appalto è di 1,996 milioni di euro. Come per l’Ostiense, anche in questo caso l’impresa vincitrice dovrà provvedere alla pavimentazione stradale, allo sfalcio bordo strada, alla valutazione impianto radicale ed eventuale ridimensionamento e alla segnaletica orizzontale. Durata massima dei lavori: 180 giorni. Secondo la relazione tecnica “un importante apporto al deterioramento della strada è dovuto all’usura dovuta al traffico molto intenso con flussi estremamente elevati specialmente negli orari di punta“. Il cronoprogramma prevede lavori sulla corsia diretta verso Ostia per i primi quattro mesi e per i due mesi successivi in senso contrario. il termine per la presentazione delle offerte è il 6 febbraio.

I progetti, elaborati a settembre 2018, nascono “da un’analisi approfondita della situazione esistente, attraverso rilevazioni in sito e documentazione fotografica effettuata dai tecnici del Dipartimento SIMU, dalle segnalazioni della Polizia Locale e dalle constatazioni danni rilevate sulla strada oggetto di analisi“. Nei tratti interessati dai lavori sulla via Ostiense “sono presenti interventi di riquadratura delle buche apertesi nel corso degli anni che allo stato attuale non consentono un andamento rettifilo sulla carreggiata. Un importante apporto al deterioramento della strada è dovuto all’affioramento degli apparati radicali di Pinus Pinea, che rigonfiano e spaccano il manto stradale e costituiscono pericolo imprevedibile per i veicoli, in particolare nel tratto finale dal km 27,110 fino al km 25,339“. Su quel tratto di strada è deceduta Elena Aubry e non è escluso che l’intervento abbia avuto un’accelerazione dopo quella tragedia.

Una delle immagini che accompagna la relazione tecnica sulla via Ostiense

Una delle immagini che accompagna la relazione tecnica sulla via Ostiense

L’intervento prevede anche la sistemazione del verde presente a bordo strada tramite sfalcio e potature delle essenze. Sull’Ostiense, “nei casi più gravi si prevede l’abbattimento dell’albero ed a seguire il livellamento della pavimentazione stradale“.