Seguici su

Cerca nel sito

Fazzone sotto attacco, fronda dei consiglieri regionali di Forza Italia

Lettera dei consiglieri regionali a Tajani che chiedono l'azzeramento dei dirigenti provinciali iniziando dal coordinatore

Roma – Arriva come un fulmine a ciel sereno (o forse no) la lettera dei consiglieri regionali del Lazio di Forza Italia. La missiva, indirizzata al Vice Coordinatore Nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, è una netta richiesta di azzerare tutte le cariche della classe dirigente provinciale attuale, ivi compresa quella di Claudio Fazzone, Coordinatore Regionale del Lazio del partito azzurro.

Questa notizia scatenerà, quasi sicuramente, una guerra intestina al partito stesso e rappresenta una chiara dichiarazione di dissenso della classe dirigente azzurra della Regione Lazio, nei confronti della gestione politica adottata da Claudio Fazzone.

I firmatari della lettera sono i Consiglieri azzurri, Antonello Aurigemma (capogruppo Forza Italia in Regione), Adriano Palozzi, e Pasquale Ciacciarelli.

Oltre alle accuse mosse dai consiglieri a Fazzone per la sua gestione politica “fallimentare” del partito nella Regione Lazio, nella lettera si legge anche il desiderio dei consiglieri firmatari, di  far riemergere il partito azzurro, come “motore trainante del centro destra all’interno del dibattito politico, del dialogo, del confronto e della meritocrazia“.

“Devono essere valorizzati, l’operato, le energie e le proposte dei tanti militanti e amministratori locali – dichiarano i Consiglieri, Aurigemma, Palozzi, Ciacciarelli”. Gli stessi consiglieri pongono l’accento sui veti dettati dal partito regionale che ha dimostrato negli ultimi anni di non essere riuscito a riunirsi in nessuna azione comune, anzi, “ha sempre abusato della propria rendita di posizione“.

Il monito dei tre consiglieri al Vice Coordinatore Nazionale, Antonio Tajani, è forte, chiaro e netto: “questa rendita politica non è più sopportata né può  più essere garantita“.

Oltre alla testa di Fazzone viene chiesta anche  quella di Adriano Piacentini a Frosinone e di tutti quei coordinatori che si sono, palesemente, dimostrati fedeli al Coordinatore Regionale, perché da lui suggeriti.

Il sostegno di Neocliti

Il Consigliere e Capogruppo di Forza Italia ad Ardea, Raffaella Neocliti, dichiara di appoggiare in pieno l’azione politica promossa dai tre consiglieri regionali del partito azzurro e aggiunge: “stiamo rifondando sul territorio un nuovo gruppo politico con persone appassionate alla vita della comunità, con conoscenze e competenze in ogni ambito, per riportare l’azione dipartito sul territorio, ad un confronto quotidiano con la base; ricreando quella credibilità dei cittadini verso la politica stessa e soprattutto verso i valori del Centro Destra che il nostro partito rappresenta e su cui fonda le sue radici”.

“Da quegli stessi valori – continua Neocliti – dobbiamo ripartire. Ben venga, quindi, l’azzeramento di tutte le cariche nella Regione Lazio, affinché si possa dare maggiore credibilità al nostro partito, attraverso un segnale di rinnovamento vero, per riconquistare quel ruolo primario che ci spetta, nel panorama politico locale e nazionale”.

“In qualità di Capogruppo di Forza Italia in Consiglio Comunale – conclude Neocliti – confermo la mia vicinanza alla decisione intrapresa da Aurigemma, Palozzi, Ciacciarelli, dichiarandomi a disposizione per un confronto di risanamento e di cambiamento“.

(Il Faro online)