Seguici su

Cerca nel sito

Dragona, autorizzato il trattamento di 30mila tonnellate di rifiuti l’anno

La Regione Lazio ha autorizzato l'Ama a rimettere in funzione il tritovagliatore per un massimo di 300 tonnellate al giorno di rifiuti, 30mila l'anno

Dragona – Il tritovagliatore mobile posizionato nel Centro Ama di via dei Romagnoli, ex Prosider, può trattare un massimo di 30mila tonnellate di indifferenziata l’anno. La durata dell’attività è stata autorizzata dalla Regione Lazio per un periodo che al momento è illimitato.

Ci sarà anche il tritovagliatore mobile del Centro Ama di via dei Romagnoli 1167, tra Dragona e Ostia Antica, a fare fronte all’emergenza rifiuti creatasi dopo l’incendio del TMB di via Salaria. E’ quanto autorizza a fare la Regione Lazio che ha pubblicato sul Bollettino Ufficiale BUR del 17 gennaio la determinazione dirigenziale in risposta alla richiesta inoltrata il 17 dicembre scorso dall’Ama.

L’autorizzazione al momento ha una durata illimitata ma un tetto di 30mila tonnellate di rifiuti l’anno. Infatti si autorizza il trattamento di “un quantitativo massimo di 300 t/giorno, per complessivi 30.000 t/anno, da svolgersi nel Comune di Roma, all’interno dell’impianto dell’Azienda AMA sita in Roma, via dei Romagnoli n. 1167, mediante l’impianto mobile autorizzato con Determinazione n. G05282 del 30/04/2015, per un periodo non ancora definito, i cui termini dovranno essere preventivamente comunicati alla Regione e agli altri Enti interessati“.

E’ stata l’Ama il 17 dicembre a comunicare alla Regione Lazio “di volere iniziare una campagna di attività di recupero di rifiuti urbani non differenziati (CER 200301), da svolgersi nel Comune di Roma, all’interno dell’impianto dell’Azienda AMA sito in via dei Romagnoli, n. 1167, utilizzando l’impianto mobile di tritovagliatura a partire dalla 51^ settimana del 2018″. La richiesta è stata motivata con “la necessità di provvedere alla riduzione delle fortissime criticità legate al fermo per incendio dell’impianto AMA TMB di via Salaria 981“.

Come conferma la stessa Ama, il tritovagliatore di Dragona ha funzionato già nel 2018, per 17 giorni e precisamente dall’11 maggio al 19 giugno 2018, per un quantitativo di rifiuti trattati pari a 1.063,81 tonnellate. Tutto questo contro le assicurazioni iniziali della sindaca Virginia Raggi (luglio 2017) che il tritovagliatore mobile trasferito da Rocca Cengia a Dragona non sarebbe stato utilizzato. O comunque che sarebbe entrato in funzione solo per trattare in emergenza i rifiuti solo del X Municipio.

L’Ama si impegna a far sì che “durante i periodi di attività delle attrezzature, saranno poste in essere tutte le attenzioni del caso per limitare emissioni di polveri ed odori“.