Seguici su

Cerca nel sito

Filippo Tortu terzo all’Istaf Indoor: “Una delle mie gare migliori”

Batteria appaiata con Prescod. In finale si prende il terzo posto l’atleta delle Fiamme Gialle. Sfiora di un centesimo il suo primato personale under 23

Il Faro on line – Terzo posto per Filippo Tortu con 6.59 nella finale dei 60 metri al meeting Istaf Indoor di Berlino.

Il ventenne sprinter delle Fiamme Gialle sfiora il record personale, arrivando a un solo centesimo dalla migliore prestazione italiana under 23 di 6.58 ottenuta il 20 gennaio ad Ancona. Vittoria al britannico Reece Prescod, argento europeo dei 100 metri, che scende a 6.53 per diventare il secondo al mondo quest’anno davanti all’ivoriano Arthur Cissé, battuto ma con lo stesso crono da primato nazionale.

Nella batteria Tortu invece si era piazzato secondo con 6.63, alle spalle di Prescod per questione di millesimi. In finale l’azzurro riesce a precedere il coetaneo tedesco Kevin Kranz, quarto in 6.61, che nel turno eliminatorio aveva corso invece in 6.60, nella spettacolare cornice della Mercedes-Benz Arena di fronte a oltre 12 mila spettatori nella capitale tedesca.

“Una delle mie gare migliori” – “Sono molto soddisfatto – commenta Filippo Tortu – e penso che questa sia una delle migliori gare della mia carriera. Era un confronto importante, con atleti di livello mondiale, e sono arrivato abbastanza vicino. Ho ancora tanto da migliorare e da poter dare, ma credo che sia giusto finire qui la stagione indoor. Però torno a casa davvero contento, anche perché in questo meeting di Berlino c’è un’atmosfera e un pubblico entusiasmante”.

Foto : Fidal