Seguici su

Cerca nel sito

Malerba e Dicuonzo nuovi calciatori dell’Anzio foto

Arrivati entrambi dal Roccella nel Girone I della Serie D, i nuovi calciatori della squadra laziale agli ordini di Mister Greco

Anzio – L’Anzio Calcio 1924 comunica di aver perfezionato il tesseramento dei calciatori Emanuele Malerba e Stefano Dicuonzo, entrambi svincolati dopo aver disputato la prima metà di stagione con il Roccella, nel Girone I di Serie D.

Emanuele Malerba, terzino sinistro, è nato a Vibo Valentia il 24 gennaio del 1992 e, dopo aver compiuto la trafila nel settore giovanile del Crotone (43 presense in Primavera tra il 2009 e il 2011), ha esordito tra i professionisti con la maglia della Fidelis Andria nella Serie C 2012/13. L’anno seguente passa alla Vigor Lamezia e segna il suo primo gol tra i pro nel 3-3 in casa del Lecce di Miccoli e Moscardelli. 64 le presenze complessive con i calabresi tra C e D, prima del passaggio all’Ancona nella stagione 2016/17 e al Siracusa nella sessione invernale dello stesso campionato. Con gli aretusei disputa anche, da titolare, la gara dei playoff di Serie C contro la Casertana. Nell’estate del 2017 ritorna in D con il Roccella, totalizzando 39 presenze in campionato e due in Coppa Italia di categoria in un anno e mezzo.

Stefano Dicuonzo, laterale di centrocampo e di difesa, è nato a Torino il 19 settembre del 1985. Cresciuto nel settore giovanile della Juventus, vince il Torneo di Viareggio nel 2005 e si laurea Campione d’Italia Primavera nel 2006, giocando da titolare la finale di Rimini contro la Fiorentina. L’esordio tra i grandi arriva nella stagione 2006/07, a Ravenna, in Serie C1. Con i romagnoli realizza un gol – in trasferta ad Avellino – e contribuisce alla promozione in Serie B della formazione allora allenata da Dino Pagliari. Seguono due stagioni meno positive con Pro Sesto e Pro Patria e una da titolare a Catanzaro, in Seconda Divisione. I calabresi falliscono la promozione cedendo alla Cisco Roma ma per Dicuonzo si aprono comunque le strade della Prima Divisione grazie alla chiamata della Juve Stabia. Con i campani disputa 26 gare e conquista la Serie B vincendo la finale dei playoff proprio contro l’Atletico Roma. L’esordio in cadetteria avviene il 27 agosto del 2011 ad Empoli mentre il primo gol è datato 17 novembre 2012 e vale i tre punti contro lo Spezia. Lascia i gialloblù dopo tre stagioni, 99 presenze in campionato e 3 gol. Da allora la sua carriera prosegue in Lega Pro, a Grosseto, Benevento, Pisa (24 presenze tra il 2014 e il 2016), prima di terminare la sua esperienza tra i professionisti disputando una stagione a metà tra Paganese e Racing Roma. Nel 2017 scende in Serie D per difendere i colori dell’Isola Capo Rizzuto e successivamente del Roccella.

(Il Faro on line)