Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

IL Real Fiumicino/Futasl Isola mette ko il Monterosi e tiene la testa della classifica

Manuel Caparrotta: "Quella di sabato è stata una vittoria importantissima. Lavoriamo tanto in settimana proprio per non permetterci cali di concentrazione e di intensità"

Fiumicino – Il passo falso di due settimane fa è già un ricordo. Dopo sono arrivate due vittorie. Santa Marinella in casa e Virtus Monterosi in trasferta sotto un diluvio universale. Il Real Fiumicino/Futsal Isola tiene salda la vetta della classifica e a ‘bada’ le inseguitrici più agguerrite che mai.

Tutto semplice per la Banda Consalvo contro il Virtus Monterosi. Apre Pascariello, poi super Mazzuca ne fa due. Chiude Serbari. Nel finale il ritorno dei padroni di casa che però non impensierisce gli ospiti. Quattro-due finale e trentanovesimo punto in classifica.

“Quella di sabato è stata una vittoria importantissima – dice Manuel Caparrotta -. Era importante prendere i 3 punti ci siamo riusciti fin da subito entrando con la cattiveria giusta. Non era semplice, il Virtus Monterosi aveva bisogno di vincere per smuovere la classifica. Ma noi eravamo carichi e l’abbiamo messa subito in discesa. Lavoriamo tanto in settimana proprio per non permetterci cali di concentrazione e di intensità“.

Sabato arriva il primo dei big match, all’Olimpia c’è il Grande Impero: “Sarà una partita difficilissima – continua l’universale di Fiumicino -. Incontreremo un’ottima squadra che ha investito tanto. Ma noi con lavoro e sacrificio siamo pronti. Siamo i primi in classifica e tutti vorrebbero stare al nostro posto”.

Prima però la Coppa. Domani contro l’Aprilia l’andata degli ottavi (ritorno il 19 a Fiumicino): “Affrontiamo un’altra partita tostissima. Ci aspetta una settimana di fuoco ma siamo pronti. Alla Coppa teniamo moltissimo”.

La stagione? Fino a oggi è ottima – spiega ancora Caparrotta -. Non ci aspettavamo nemmeno noi di stare lassù sinceramente. Ma di sabato in sabato abbiamo acquisito consapevolezza nei nostri mezzi e il gruppo si è molto compattato. Solo così si può ottenere qualcosa. Ora dobbiamo essere bravi a tenere alta la concentrazione. Questo è un girone di ferro e tutti vogliono battere la capolista. Come mi sento? L’inizio è stato difficile, ho avuto uno strappo muscolare il primo giorno di preparazione che mi ha condizionato molto. Ora però sto bene, è arrivata qualche buona prestazione e qualche gol che per il morale di un giocatore è tutto“.

(Il Faro online)