Seguici su

Cerca nel sito

Lazio, è emergenza infortunati per la partita di domani al Ferraris contro il Genoa

Simone Inzaghi: "Gli infortunati non possono essere un alibi, andrà in campo una squadra competitiva contro un Genoa ostico"

Genova – Domani la Lazio sarà largamente rimaneggiata, visti gli infortuni accusati da molti giocatori bianco celesti. Quasi un’intera squadra out: Milinkovic-Savic, Lukaku, Wallace, Bastos, Luis Alberto, Immobile, Berisha, Parolo saletranno tutti almeno un turno. Queste sono le voci che giungono dall’infermeria a cui si aggiunge Radu che, probabilmente, verrà valutato fino a poco prima dell’inizio della gara.

Mister Inzaghi avrà il suo da fare domani per mettere in campo una formazione che possa contrastare il Genoa e tentare di fare punti per rimanere agganciati al treno del quarto posto.

Quasi, sicuramente, vedremo in campo al Ferraris, Badelj che giovedì scorso non è entrato per infortunio accorso a Bastos che ha fatto cambiare i piani ad Inzaghi, al momento del cambio.

 La parola agli allenatori nel pre-partita

 

Farris InzaghiS. Inzaghi – “Purtroppo è un momento così. Anche l’anno scorso ci siamo passati, a oggi abbiamo dieci giocatori che non possiamo portare che sono Wallace, Luiz Felipe, Bastos, Parolo, Milinkovic, Luis Alberto, Leiva, Berisha, Durmisi e Lukaku. Ho convocato solo Leiva, nonostante una caviglia gonfia, in disordine, un trauma dell’ultima partita. Domani vedrò se portarlo in panchina. Oggi non era in condizione per potersi allenare. Gli altri nove non sono in lista. Non può essere un alibi, andrà in campo una squadra competitiva contro un Genoa ostico. Dobbiamo decidere se giocare a 3 o a 4. Sicuramente giocherà Patric dall’inizio. Davanti giocherà sicuramente Correa, poi Immobile sta sempre meglio. Ma domani mattina dobbiamo valutarlo nel migliore dei modi. Probabilmente avremo ancora bisogno di Caicedo e di Neto in corsa. Badelj ha ottime possibilità di giocare. Lulic può fare la mezzala o il quinto, come Romulo. Posso alternarli, valuteremo domani mattina dopo il risveglio muscolare che affronteremo a Genova.

PRandelli_1Prandelli – “Vogliamo far ritornare il Ferraris un fortino che può incutere paura agli avversari la Lazio è una delle 4/5 squadre più forti del campionato, strutturata per affrontare contemporaneamente tutte e tre le competizioni. Una squadra forte ormai da anni e anche se dovesse cambiare ha giocatori che possono dare mille garanzieImmobile ad esempio è sempre temibile, una punta che non da riferimenti. Noi dovremo essere bravi a togliergli la profondità. Tutti devono essere pronti, quando hai 15/16 giocatori possibili titolari che possono mettermi in difficoltà vuol dire che siamo sulla buona strada. Pandev é una persona molto matura, seria e che dà consigli: si sta allenando come se fosse un ragazzino, per me è una persona importante. Se gioca? E’ chiaro che quando un giocatore è sul pezzo può scendere in campo”. E su Kouamé aggiunge: “deve capire quali sono le caratteristiche straordinarie che possono fare la differenza, la generosità va bene ma deve essere finalizzata a qualcosa di importante: lui può partire largo, può cercare la profondità, sta lavorando per completarsi.”

 

Le probabili Formazioni

 

Bandiera GenoaGenoa (4-3-3): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic, Rolon; Lazovic, Sanabria, Kouame.

All. Prandelli

 

SS LAZIOLazio (3-5-1-1) probabile formazione: Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Marusic, Romulo, Badelj, Cataldi, Lulic; Correa; Immobile (Caicedo).

All. S. Inzaghi