Seguici su

Cerca nel sito

“DoniAmo”, a Parco Leonardo un’autoemoteca per donare il sangue

Appuntamento martedì 26 febbraio, dalle ore 8 alle ore 13 in viale Bramante

Fiumicino – “DoniAmo insieme”, a Parco Leonardo (viale Bramante) il 26 febbraio dalle 8:00 alle 13:00. Per la prima volta sarà disponibile un’autoemoteca nel quartiere Parco Leonardo, messa a disposizione di chi vorrà donare il sangue sotto casa, in tutta tranquillità, affiancati da personale esperto e qualificato.

Grazie alla collaborazione con la Croce Rossa di Fiumicino e Teleperformance Italia, il quartiere ha deciso di sostenere una causa così importante.

“Quando ci siamo sentiti con il Dott.Stefano Salvinelli, Presidente del Comitato Locale Croce Rossa Fiumicino, e la Dirigenza dell’azienda, ci siamo trovati subito in sintonia mettendo in piedi l’iter per poter procedere velocemente”.

“Il Comitato Parco Leonardo è sempre attento ai temi sociali, così come Teleperformance Italia, azienda che punta molto sulla social responsability, per cui è stato naturale coinvolgere anche i suoi dipendenti. Inoltre, insieme con i residenti, crediamo fortemente che per rilanciare il nostro territorio, aldilà delle infrastrutture, sia necessario costruire un’identità comunitaria senza la quale saremmo solo piccoli individui isolati”, dichiara il Presidente del Comitato di Quartiere Parco Leonardo Antonio Canto.

“Strade e illuminazione, così come sicurezza e decoro urbano sono passaggi fondamentali per compiere il salto di qualità, ma occorre crescere pensando il quartiere come una ‘famiglia allargata’, dove solidarietà e fiducia sono le basi da cui partire – continua-, dove la consapevolezza di appartenere ad una comunità è più forte dell’isolamento delle singole persone, spesso distratte dagli impegni di tutti i giorni. Nessuno deve rimanere da solo e come comitato faremo da amplificatore per chi è in difficoltà”, conclude Canto.

Donare vuol dire avere consapevolezza del proprio benessere, comporta una presa di coscienza dell’individuo, che è stimolato a mantenere uno stile di vita sano. Donare sangue, quindi, vale il doppio, perché salva la vita a chi riceve il sangue e mantiene sano il donatore.

(Il Faro online)