Seguici su

Cerca nel sito

Petcoke, il Sindaco di Formia e la preoccupazione per la salute dei cittadini

Il Sindaco di Formia: "Ho evidenziato al presidente Di Maio tutte le non conformità delle modalità di trasporto."

Formia e Gaeta – “Petcoke, Porto Commerciale di Gaeta e Salute dei cittadini.” Inizia così il post pubblicato ieri da Paola Villa, sindaco di Formia, che ha voluto fare luce su una questione poco chiara: il trasporto del petcoke – carbone ottenuto attraverso la carbonizzazione delle frazioni altobollenti prodotte durante la distillazione del petrolio, ed altamente cangerogeno– e le misure di sicurezza con cui ciò avviene.

Dalle prime ore di questa mattina– ieri per chi legge-, presso il porto commerciale di Gaeta si scarica petcoke, caricato su camion, verrà stoccato nel deposito di Sessa Aurunca. Tanti di questi camion (come quello in foto) non presentano copertura regolare, ma solo un telo verde parasole, non rispettando il regolamento portuale del 2013– regolamento voluto e redatto dal Comune di Gaeta e dal sindaco Mitrano-.

Pertanto- prosegue il Sindaco-, ci siamo recati presso gli uffici dell’Autorità Portuale, dove era casualmente presente il presidente Di Maio, in qualità di sindaco di Formia ho evidenziato tutte le non conformità delle modalità di trasporto, l’elevata pericolosità del prodotto trasportato e le diverse violazioni fatte da i camion non coperti in modo adeguato– secondo il regolamento, infatti,  le aziende che eseguono il servizio delle merci alle rinfuse polverulente, devono avere a disposizione mezzi con caratteristiche tali da impedire in maniera assoluta la dispersione delle sostanze- .

Il presidente Di Maio ha preso ad incarico la nostra denuncia, ha chiesto chiarimenti e spiegazioni a chi dovrebbe garantire il rispetto delle regole. Ovviamente, ho specificato a Di Maio che esiste tutta una documentazione in merito, che da oltre diciotto anni il problema petcoke e polveri sottili è all’attenzione delle diverse autorità competenti, che ora è il momento di agire.

La viabilità dell’intero Golfo va tutelata, la salute pubblica è una priorità!
Non ho dubbi – ha concluso la Villa- che, in questa richiesta di chiarimenti, anche il sindaco di Gaeta ci appoggerà!”

(Il Faro on line)