Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali, Pellegrino e De Fabiani sul podio di Seefeld

Vince due medaglie in totale l’Italia nello sci di fondo iridato. Un argento per Pellegrino, che replica nella specialità a squadre con De Fabiani. Bronzo nella team sprint

Il Faro on line – Due medaglie pesanti ai recenti Mondiali di sci nordico che si sono conclusi domenica a Seefeld. Ancora loro gli eroi azzurri della classe maschile.

Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo e sulla neve. Prove importanti da superare e gare che hanno confermato un valore iridato già costante. Pellegrino non è riuscito tuttavia a confermare il titolo mondiale vinto nel 2017, ma è stato fino alla fine con il fiato sul collo di Klaebo e si è messo al collo l’argento mondiale: “Il meglio per me è stato questa medaglia d’argento – ha dichiarato l’argento olimpico di PyeongChang 2018, come riportato dal sito ufficiale della Fisi – una bellissima sfida. Ho attaccato dove potevo”.

Il secondo posto rimediato nella tecnica libera è stato un traguardo voluto. Era davanti a tutti dopo la fase di studio tra avversari. Come gli altri sono scattati verso il termine del percorso, anche Pellegrino lo ha fatto e bacchette nella neve e sci perentori si è mangiato una bella distanza. Poi dopo la curva ha perso passi fondamentali e Klaebo gli ha soffiato l’oro. Ma è stato lì Federico, fino alla fine. Col fiato sul collo del suo avversario: “Ci ho provato, almeno mi sono garantito il secondo gradino”. Ha proseguito a raccontare l’atleta delle Fiamme Oro. E continua: “La dedica ? Sarò scontato, ma è per la mia fidanzata Greta Laurent”. Un bacio ha sigillato questa dedica, dopo la gara. Immortalata dai fotografi presenti.

Un argento col sapore dorato allora per Pellegrino, ma non l’unica medaglia della manifestazione per lui. Anche De Fabiani ha tentato il podio nella gara individuale dello sprint. E si è rifatto in quella della specialità a squadre: “E’ stato un gran lavoro di squadra – ha commentato De Fabiani, come indica la nota della Fisi – poi con Chicco ci alleniamo tutto l’anno insieme”. E allora ecco il bronzo a vestire il collo degli azzurri alla fine della gara. Gioia della Nazionale dello sci di fondo tricolore. E seconda medaglia portata a casa. Anche Federico sottolinea il lavoro di squadra compiuto in pista: “E’ stato così. Sia in pista che negli allenamenti. Sapevamo che potevamo conquistare un posto sul podio. Ci abbiamo creduto e ci siamo riusciti. Per tutti noi”.

Se per Pellegrino è stato uno splendido bis in questi Mondiali austriaci, per De Fabiani è stato uno spettacolare esordio sul podio iridato: “Prima medaglia e bellissima soddisfazione – e descrivendo la gara, loda il suo compagno di team – è uscito all’ultimo momento e non c’è stata storia. Ne aveva di più, è stato bellissimo”. Anche Francesco però ci ha messo il cuore. Sempre lì a pochi metri da Pellegrino ha vinto un alloro sudato.

Una team sprint vincente allora a Seefeld. E in Coppa del Mondo i due atleti azzurri stanno imponendo personalità e talento. E probabilmente, la festa ancora non è finita.. .