Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, cubana raggira anziano, lo picchia e poi lo rapina. Arrestata

La straniera si è mostrata interessata all'anziano ma una volta in casa lo ha malmenato e lo ha rapinato dei risparmi e di un televisore. L'uomo è finito in ospedale

Ostia – Irretisce un anziano con la sua avvenenza e simpatia. In realtà era una trappola perchè, una volta in casa, lo ha picchiato e derubato dei risparmi e di un televisore. I carabinieri arrestano quella donna cubana ma il magistrato trasforma l’arresto in obbligo di firma e divieto di avvicinamento alla sua vittima.

E’ la vicenda scoperta dai carabinieri impegnati in un’operazione di controllo del territorio nel comprensorio dei lotti, come vengono denominate le case popolari di via Vasco De Gama. A rivolgersi ai militari è stato un ultraottantenne italiano che ha raccontato di essere stato rapinato da una conoscente d’origine cubana che vive nello stesso comprensorio. Secondo quanto hanno ricostruito i carabinieri, la donna, un’avvenente 33enne, introdottasi nell’abitazione della vittima, dopo averla malmenata, si è impossessata del denaro contante che l’uomo teneva in un cassetto della camera. Erano solo 20 euro così, non paga del bottino, si è portata via un televisore.

I militari giunti sul posto, raccolti i dettagli dalla vittima, hanno rapidamente individuato la malfattrice, rinvenendo all’interno della sua abitazione anche il televisore rubato. La donna è stata ristretta nelle camere di sicurezza della caserma in attesa del processo e l’anziano è stato affidato alle cure dei sanitari dell’ospedale Grassi di Ostia. Stamattina, all’udienza di convalida, il magistrato di turno ha rilasciato la donna concedendole l’obbligo di firma e il divieto di avvicinamento all’ottuagenario. L’uomo, tyrasportato al pronto soccorso, ha riportato contusioni guaribili in 15 giorni.