Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, magnifico inizio d’anno per il “Centro Cultura Domus Danae”

La novità: "affidato a Domus Danae, l’incarico di gestire e coordinare le attività dell'alternanza scuola-lavoro rivolte agli studenti delle scuole superiori"

Ardea – Un inizio d’anno davvero magnifico per il Centro di Cultura Domus Danae, che riprende le sue attività culturali in favore del territorio di Ardea e dei comuni vicini. La novità principale è stata l’affidamento al centro di cultura da parte del Polo Museale del Lazio dell’incarico di gestire e coordinare le attività dell’alternanza scuola-lavoro rivolte agli studenti delle scuole superiori all’interno dei musei romani Andersen e Praz.

L’alternanza scuola-lavoro è un progetto didattico, obbligatorio per tutti gli studenti delle scuole superiori, durante il quale gli studenti stessi sono invitati a svolgere per una settimana un’esperienza pratica, quasi di lavoro, che gli permetta di conoscere meglio le proprie attitudini e di orientarsi con maggiore consapevolezza in quello che sarà il loro futuro percorso professionale. Grazie al lavoro di coordinamento svolto dal Centro di cultura domus Danae, i ragazzi hanno per esempio imparato a catalogare libri, etichettare le opere d’arte, creare degli itinerari di visita dedicati ai bambini, talvolta si sono anche improvvisati come guide turistiche. Il tutto nel bellissimo contesto dei musei Andersen e Praz, famosi per le splendide opere d’arte custodite al loro interno.

“L’alternanza scuola lavoro – spiega Dario Volante, il presidente del Centro di Cultura –  è una grande opportunità per gli studenti, che imparano cosa vuol dire concretamente svolgere un’attività di lavoro. Per la mia associazione, è stato un grande onore e un privilegio ricevere dal Polo Museale del Lazio l’incarico di coordinare le attività rivolte a questo progetto.”

“I tutor – prosegue Violante – che hanno seguito gli studenti giorno dopo giorno mi hanno raccontato l’entusiasmo che questi giovani hanno mostrato rispetto a questa esperienza. Tuttavia mi ha molto rattristato il fatto che non sia andato a buon fine il collegamento tra le scuole secondarie del nostro territorio e il Museo Manzù, ma mi sto attivando per colmare questo vuoto perché è importante che questo museo venga valorizzato e rappresenti un luogo dove i nostri ragazzi possano formarsi.”

Accanto all’alternanza scuola-lavoro il centro di cultura domus Danae ha inaugurato l’anno 2019 con un appuntamento dedicato alla poesia, alla musica e al teatro in un evento culturale a tutto tondo, interamente a ingresso libero che si è svolto lo scorso 16 febbraio.

La serata è iniziata con la bellissima presentazione del libro di poesie di Remo TuccilloPassaggio segreto“, insegnante presso la scuola media Virgilio di Ardea, durante la quale il pubblico, oltre a incontrare personalmente lo scrittore, ha potuto ascoltare la lettura di alcune delle sue poesie interpretate dall’attore Roberto del Prete e accompagnate dal pianoforte di Joanna Lukaszewicz. Dopo la presentazione, la pianista si è esibita assieme al figlio Dario Adella in un emozionante concerto pianistico dedicato a Chopin. Infine la serata si è conclusa con due opere teatrali.

La prima, intitolata “Tre movimenti per rompere il silenzio” è stata portata dalla compagnia teatrale L’Asino d’oro di Formia e ha portato all’attenzione del pubblico il tema di grandissima attualità della violenza sulle donne. A seguire, la compagnia Liberi Teatranti di Nettuno ha presentato un classico del teatro contemporaneo, la commedia “Pericolosamente“. Intanto l’associazione fa sapere di essere al lavoro per il prossimo festival domus Danae, che questa estate giungerà alla sua sesta edizione.

Per tutte le info centrodiculturadomusdanae@gmail.com o potete andare sul gruppo Facebook Centro di cultura “domus Danae”.

(il Faro on line)