Seguici su

Cerca nel sito

Accademia “I Colori della Musica”, fiore all’occhiello della Cultura Musicale per la Città di Fiumicino

Emanuela ed Eros: "La musica, il nostro Amore infinito"

Fiumicino –  Oggi, siamo presso l’Accademia “I Colori della Musica”, un Ente di Alta Formazione e diffusione della Cultura Musicale, per conoscere meglio questa realtà che rappresenta un fiore all’occhiello per il territorio di Fiumicino dal 2010 e che soprattutto, nasce dall’idea di due giovani innamorati della Musica.

I Fondatori di questa bella idea, sono due Artisti che hanno fatto della Musica la loro ragione di vita: il Maestro Emanuela Chiodi e il Maestro Eros Mele.

Emanuela_Eros_3Emanuela è una Pianista Concertista, Compositrice, Direttrice d’Orchestra, plurilaureata con il massimo dei voti e lode. Sono molte le specializzazioni che ha conseguito negli anni, così come anche i riconoscimenti.

Emanuela_Eros_6Eros si è diplomato con il massimo dei voti e la lode, specializzandosi nel repertorio solistico sotto la guida del M° Ugo Gennarini, presso il Conservatorio di Frosinone Licinio Refice. Anch’esso si specializza partecipando ad importanti Master e corsi di perfezionamento con i più importanti solisti mondiali. E’ coinvolto in molti festival sia come solista, con orchestra, in duo con pianoforte, in trio con pianoforte e bandoneon e con ensemble da camera.

Per l’occasione abbiamo incontrato Emanuela ed Eros, ai quali chiediamo subito: come nasce e a che età la vostra passione per la musica?

Emanuela: “la mia passione per la musica nasce con la danza classica all’età di tre anni per poi qualche anno dopo maturare nella vocazione per lo studio del pianoforte che nel tempo mi ha portata a intraprendere il percorso musicale accademico ramificandosi nelle
sue tante sfaccettature.”

Eros: “il mio percorso è stato totalmente diverso, non ho iniziato a studiare da piccolo come molti strumentisti, infatti la prima volta che ho suonato il clarinetto avevo 25 anni, qualche giorno prima ero stato al concerto di Emanuela che suonava con il Maestro Carmine Roberto Scura, un grande clarinettista della prestigiosa Banda dell’Aeronautica Militare e, come non potersi innamorare di un clarinetto suonato così divinamente! Da quel dì il mio percorso accademico progrediva a velocità prodigiosa, non c’era giorno che non suonavo almeno 5 ore, questo mi ha portato a laurearmi in pochissimo tempo dimostrandomi che la mia non era una passione ma una vocazione.”

E come nasce la vostra idea di dare vita ad un polo accademico musicale?

Emanuela_Eros_7Emanuela: “nei tanti anni di insegnamento mi colpiva sempre di più vedere quanto la musica, affrontata nel modo giusto, con serietà, competenza e impegno, generava risultati straordinari nei miei allievi; questo mi ha spinta a creare anche nel nostro territorio un polo
professionale che potesse offrire agli studenti una realtà in grado di accrescere e perfezionare il loro potenziale.”

Nello specifico, qual è la Vostra Mission?

Eros: “sai, noi riteniamo che il mestiere del musicista non sia relegato solo ad un mero lavoro, infatti, ogni giorno cerchiamo di divulgare questa straordinaria arte attraverso ogni canale, infatti siamo attivi oltre che con l’Accademia, anche sui social, attraverso il canale yuotube, Fecebook e da poco abbiamo inaugurato anche il blog sul nostro sito www.icoloridellamusica.com. Grande gioia e soddisfazione abbiamo avuto nel ricevere molti commenti ed e-mail di ringraziamento per aver supportato con i corsi gratuiti online molti studenti che hanno usato tali lezioni per preparare esami e ammissioni ai conservatori.”

Ci sono particolari iniziative che promuovete con la vostra Accademia?

Emanuela: “si, tra le tante, c’è il ‘Festival della Musica’ che svolgiamo a Fiumicino con diversi appuntamenti concertistici di altissimo livello nei quali si esibiscono artisti di fama nazionale e internazionale tra i quali anche i docenti della nostra Accademia. Questa Emanuela_Eros_8rassegna è diventato un punto di riferimento per gli appassionati della musica ma, anche per coloro che vogliono avvicinarsi ad essa.”

Ora, vorremmo spaziare oltre quello che la Musica rappresenta come aspetto culturale, artistico musicale, etnico e/o semplicemente quale veicolo per comunicare e socializzare, per spostarci su un argomento che riguarda gli aspetti “terapeutici”, di cui anche la scienza si sta occupando da tempo, per chiedere ad Emanuela cosa ne pensa? Mi spiego. Si sente spesso parlare di Musicoterapia per il trattamento di molte patologie e sapendo che lei è molto sensibile a questa tematica, può aiutarci a capirne di più in merito?

Emanuela: “sicuramente, la musica ha un potenziale che va oltre la semplice applicazione artistica, infatti è provato che la pratica di tale disciplina, in forme di diversa natura, crei i presupposti per il benessere psicofisico di ogni individuo, agendo su processi di coordinazione, di consapevolezza, di gestione e approfondimento emotivo, tutti elementi fondamentali per l’equilibrio di mente e corpo.”

Una domanda che spesso in molti si fanno è se c’è un’età per cominciare a suonare uno strumento, oppure  imparare a cantare (che poi vorrebbe sempre dire di imparare uno strumento, in questo caso naturale che tutti possediamo, la voce)?

Emanuela_ErosEros: “non posso dire altro che per imparare uno strumento non esiste età, l’unico limite è il tempo che ogni persona vuole o può impiegare nello studio, non solo dello strumento ma anche del solfeggio, materia che troppo spesso viene trascurata.”

Ci vogliono particolari predisposizioni per imparare a suonare uno strumento musicale? Ad esempio, Giancarlo Genise, Vocal Coach dei “Big” della Canzone Italiana, in un’intervista, affermava quanto segue: “il problema non è la mancanza di orecchio ma, la difficoltà da parte del cervello di coordinare le aree uditive con quelle motorie che si trovano nella laringe“. Questo, affermerebbe che tutti possono imparare. Cosa ne pensa?

Emanuela: “pienamente d’accordo. Senz’altro ci possono essere differenti livelli di partenza, a seconda delle personali predisposizioni, ma quel che è certo è che con la giusta metodologia chiunque può raggiungere gli obiettivi prefissati. E come diciamo sempre da nostro motto ‘Impegno e dedizione, traguardi d’eccezione!’.”

Quali consigli si sente di dare ai genitori per avvicinare i loro figli alla musica?

Emanuela: “è fondamentale che la famiglia degli allievi sia pronta a supportarli nel percorso di studi che è lungo e complesso, questo significa che nel tempo debbono creare i ‘presupposti ambientali‘ per favorire il convoglio della giusta energia indispensabile per mantenere accesa la fiamma della passione verso tale disciplina. Per ‘presupposti ambientali’ intendo frequentare sale da concerto, biblioteche, musei e tutto ciò che alimenta l’amore per la cultura.”

Ora, vorrei aggiungesse liberamente, come quando si esibisce in un concerto al pianoforte, alcune “note” ulteriori riguardo la Musica, la sua Passione, i suoi Progetti e quanto altro riterrà opportuno “armonizzare” per concludere questa nostra piacevole intervista.

Emanuela_Eros_2Emanuela: “al momento siamo impegnati in molti eventi dedicati soprattutto a ‘Viaggio nell’Anima‘, un viaggio tra parole, suoni e silenzi, tutto volto a rimandare la mente al proprio cammino che ci si trova a percorrere. Un libro e un cd con testi e musiche da me scritti e composti che fungono da specchio catartico al mondo introspettivo dell’essere umano, individuo tanto semplice quanto complesso nella sua interazione con lo spazio, il tempo e la vita. Questa mia opera è già andata in scena in uno spettacolo teatrale su mia regia con incredibili sold out dei quali il ricordo più bello che conservo è stato lo scintillio degli occhi emozionati del pubblico, dimostrazione tangibile che la musica è una delle forme più nobili di comunicazione.”

Nelle ultime parole di questa intervista, trapela tutta la passione e l’amore di chi ha scelto di seguire le proprie emozioni e canalizzarle in una professione che non è, certamente, un lavoro, bensì, una missione di vita nella quale il lavoro stesso, diventa divertimento e strumento per veicolare molti dei valori fondanti dell’umanità.

La città di Fiumicino deve essere orgogliosa di Emanuela ed Eros, due Maestri e artisti della Musica che sono un valore aggiunto per la società stessa grazie alle loro attività Socio Culturali.

(Il Faro on line)