Seguici su

Cerca nel sito

Nella Capitale è tempo di Derby, si gioca la stracittadina

Lazio e Roma si incontrano in un Match importante per la qualificazione alla prossima Champions League. Ai bianco celesti serve vincere, ai giallo rossi può andar bene anche un pari

Roma – Ci siamo…è la giornata dove Lazio e Roma scenderanno in campo questa sera per contendersi la storica “stracittadina“. Il Match che avrà inizio alle ore 20.30, dopo diverse discussioni da parte degli addetti ai lavori, in merito a quando farlo giocare, di giorno o di sera, mette in palio punti importanti per la classifica.

Questa sera non si gioca solo per aggiudicarsi la 150a “stracittadina” ma, per raccogliere punti necessari nella corsa alla qualificazione al quarto posto che vuol dire accesso al prossimo ambito torneo europeo di Champions League.

Gli animi sono a mille, come solitamente accade, i tifosi sono in fibrillazione e le curve stanno preparando le proprie scenografie e se qualcosa dalla Curva Sud, riguardo i loro preparativi per decorare i loro spalti gli è “sfuggita” in settimana sui social, dalla Curva Nord non trapela nulla ma, come ci hanno abituati i ragazzi bianco celesti, immaginiamo che anche in quest’occasione, sarà un vero e proprio spettacolo di colori e immagini suggestive.

Sarà uno Stadio Olimpico per oltre due terzi, tinto di bianco celeste e le presenze dovrebbero arrivare a circa 50.000 tifosi sugli spalti.

Come sempre ci auguriamo che vinca lo Sport e che si possa apprezzare un Derby degno della Capitale d’Italia.

Le ultime dagli spogliatoi

 

Tegola per la Lazio che, notizia dell’ultima ora, dovrebbe rinunciare a Ciro Immobile che accusa ancora problemi muscolari che non lo lasciano tranquillo già da qualche partita. Certo, lui vorrebbe esserci e farà del tutto per valutare insieme allo staff medico se ci saranno i presupposti per farlo scendere in campo. Però, oggi la cosa che fa riflettere è che lo stesso Immobile, sembrerebbe di aver chiesto di rinunciare alla gara e questo, la direbbe lunga se così fosse, riguardo le condizioni reali del bomber bianco celeste. Ciro è un “gladiatore“, non si tira mai indietro ma, occorre anche preservare tale giocatore per l’importanza che riveste nello “scacchiere” di Mister Inzaghi.

La Roma recupera Manolas ed è in dubbio per Fazio, al suo posto potrebbe giocare Jesus.

Le dichiarazioni pre-gara dei due allenatori

 

InzaghiSimone_4S. Inzaghi – “Il Derby è una partita importantissima che sappiamo quanto conti in questa città. Conta tantissimo per i nostri tifosi ma anche per la nostra classifica. Domani abbiamo la possibilità di accorciare il ritardo. Io penso che si debba fare un’ottima partita con grandissimo rispetto degli avversari. Non dobbiamo temere nessuno e dobbiamo giocare una gara per vincere la partita. Vogliamo tornare a vincere. I nostri tifosi ci hanno accompagnato bene con il Milan e ci hanno aiutato, facendo sì che la squadra fosse intensa per 95 minuti. Sappiamo che domani sera è importante, la nostra tifoseria ci tiene molto. Sarà una grande partita per noi, per la società e per i tifosi.

Ho ancora qualche dubbio sulla formazione. Dovrò vedere come stanno Immobile, Parolo, Bastos, Luis Alberto, Milinkovic. Quelli che rientravano da problemi muscolari e non. Mancano i gol di Immobile. Lui ci ha abituati ad una media straordinaria, ma non dimentichiamo che a Frosinone ha avuto uno stiramento. Lui vorrebbe sempre esserci, ma il problema è quando non si riescono ad avere occasioni. Adesso ha quasi recuperato dal problema muscolare e presto tornerà a segnare.

Abbiamo grande rispetto della Roma ma, non la temiamo. Lo stadio sarà quasi tutto bianco celeste, i tifosi ci daranno un grande contributo. Queste partite vanno vinte con il cuore. La pressione ce l’abbiamo entrambe, nonostante la classifica. Il Derby ha un valore importante e va interpretato bene. Ci stiamo allenando e preparando nel migliore dei modi e cercheremo di giocare come con il Milan, con attenzione. Purtroppo abbiamo perso con il Genoa immeritatamente, con l’Udinese non abbiamo giocato… Abbiamo un po’ di ritardo ma sappiamo che non avendo infortuni siamo sempre stati tra le prime in classifica.

Di FrancescoDi Francesco – “Ho lasciato ai sentori il compito di spiegare a Zaniolo (per lui sarà il primo Derby) l’importanza di questa gara, con lui di Derby ho parlato poco perché non vogliono caricarlo troppo. Deve essere determinato e cattivo come negli allenamenti. La gara più importante tra Lazio e Porto è il Derby perché arriva prima. Non possiamo ragionare guardando troppo avanti. Servirà un grande cuore, ma solo quello non basta, serve anche la testa. È un Derby molto sentito: da parte nostra non vogliamo allontanarci dalla zona Champions mentre la Lazio vuole accorciare le distanze.

 

Le probabili formazioni

 

SS LAZIOLAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Caicedo, Immobile (Correa).

A disp. Proto, Guerrieri, Kalaj, Patric, Durmisi, Romulo, Jordao, Cataldi, Badelj, Luis Alberto, Correa, Neto.

All. Inzaghi.

INDISPONIBILI: Wallace, Lukaku, Berisha, Luiz Felipe
SQUALIFICATI: nessuno
DIFFIDATI: Immobile, Luis Alberto, Leiva, Badelj

bandiera AS RomaROMA (4-3-3): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, De Rossi, Pellegrini; Zaniolo, Dzeko, El Shaarawy.

A disp. Mirante, Fuzato, Santon, Marcano, Juan Jesus, Karsdorp, Coric, Nzonzi, Pastore, Perotti, Kluivert, Schick.

All. Di Francesco.

INDISPONIBILI: Under
SQUALIFICATI: nessuno
DIFFIDATI: Fazio, Zaniolo, Florenzi, Manolas, Dzeko

ARBITRO: Mazzoleni (sez. Bergamo)
ASSISTENTI: Vuoto e Paganessi
IV UOMO: Chiffi
VAR: Calvarese
AVAR: Peretti

(Il Faro on line)