Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, L. Ludovici (Lega): “L’amministrazione nega alla Commissione trasparenza i documenti richiesti”

L'amministrazione motiva così il suo rifiuto: "I progetti e documenti urbanistici non sono di sua competenza"

Ardea – Si è svolta oggi la commissione trasparenza, unica assente la consigliera Raffaella Neocliti in vacanza in Islanda. La presidente Luana Ludovici della Lega, dopo aver illustrato i punti all’ordine del giorno ha aperto la seduta con una comunicazione ai presenti dicendo, che malgrado fosse stata presentata la richiesta per avere i documenti relativi ai “palazzoni” ed al palazzo attiguo alla tenenza dei carabinieri siti in Rio Verde non gli sono stati consegnati adducendo come motivazione che non gli spettano essendo progetti e documenti urbanistici.

L’amministrazione guidata da un sindaco del M5S che ha vinto le elezioni con il motto: “Onestà, trasparenza e legalità” oggi si rifiuta di presentare dei documenti per poter discutere del futuro trasferimento della sede comunale e degli uffici siti sulla rocca, documenti che non risultano aver ricevuto il timbro “segreto di Stato“. Uno dei consiglieri del M5S, ha detto che a lei non spettano e che non si verificherà più quanto accaduto in passato con il suo predecessore Luca Fanco al quale venivano dati documenti che non gli competevano.

Ormai ci si chiede del perché di tanta paura nel consegnare documenti di un fabbricato dove dovrebbe essere trasferito la nuova sede ed uffici comunali? Perché tanta segretezza, cosa c’è che i consiglieri di minoranza ed i cittadini non possono e non devono sapere? Questa amministrazione, ha paura di cosa? Non era l’amministrazione della trasparenza, che voleva dimostrare di essere diversa da ‘quelli de prima’? Mentre per gli altri punti si è discusso e non si sono appagati i dubbi come sul problema gara per la raccolta dei rifiuti porta a porta, nello specifico se l’ex dirigente all’urbanistica Ing. Bruno Vito Marino malgrado fosse dimissionario come dirigente dal 31 gennaio se poteva ancora ricoprire o meno il ruolo di presidente della commissione aggiudicante per l’assegnazione della gara alla nuova ditta, un dubbio che è ancora rimasto. Mentre positivo è stato il punto riguardante il completamento di viale Tor San Lorenzo, appalto iniziato con la fine dell’amministrazione Eufemi ed ultimato in questi giorni.

Il tecnico Arch. Claudio Sciacchitano, convocato dalla presidente Luana Ludovici, ha spiegato che la ditta che si aggiudicò l’appalto e che realizzò i marciapiedi, per problemi finanziari dovuto anche ai ritardi da parte dell’amministrazione dell’epoca preferì in un primo momento sospendere i lavori e successivamente rassegnare le dimissioni dopo aver ottenuto quanto richiesto, fatti questi che hanno portato ad allungare i tempi. Conclusasi la controversia, la successiva ditta in graduatoria è subentrata ed ha ultimato i lavori.

Lavori che per lo stato di fatto del sottofondo e della mancanza della raccolta delle acque chiare lungo Viale Tor San Lorenzo possono ritenersi buoni anche se il tempo di durata potrebbe lasciare a desiderare. Intanto mentre si svolgeva la commissione trasparenza, nella sede comunale c’era la ‘visita‘ dei militari della Guardia di Finanza, al momento i motivi della visita non sono stati resi noti da nessuna delle rispettive amministrazioni, non è escluso che possa esserci in un brevissimo futuro un comunicato stampa da parte di uno degli Enti.

(Il Faro on line)