Seguici su

Cerca nel sito

Iresa, da Focene una petizione per chiedere interventi contro l’inquinamento acustico

Il "Nuovo Comitato Cittadino Focene" e il "Comitato Spontaneo Fare Focene" da oggi, lunedì 11 marzo, scendono in strada con i banchetti informativi

Fiumicino – A Focene il “Nuovo Comitato Cittadino Focene” e il “Comitato Spontaneo Fare Focene” da oggi, lunedì 11 marzo, scendono in strada con i banchetti informativi itineranti sull’Iresa, l’imposta regionale riguardante le emissioni sonore degli aeromobili che prevede che i fondi debbano essere “destinati prioritariamente al completamento dei sistemi di monitoraggio acustico e al disinquinamento acustico e all’eventuale indennizzo delle popolazioni residenti delle zone A e B dell’intorno aeroportuale”.

Dal 2014 ad oggi la Regione Lazio ha incassato € 52.692.702/29 utilizzati prevalentemente per altri scopi non contemplati dalla legge istitutiva dell’ Iresa.

Al Comune di Fiumicino, come anticipo, sono stati trasferiti € 1.374.600 per intervenire con progetti alla salvaguardia della salute dei cittadini e degli alunni che frequentano scuole che si trovano nei “coni di Volo” dove il rumore degli aerei in decollo e atterraggio producono i più alti livelli di rumorosità.

Il Consiglio Comunale di Fiumicino durante la seduta del 28 novembre scorso ha deciso di approvare l’utilizzo di 200mila euro per il risanamento della pineta di Fregene, vale a dire per scopi non conformi a quelli previsti dalla legge nazionale per questa imposta di scopo.

Oltre a battersi per quanto deciso dal Comune, il “Nuovo Comitato Cittadino Focene” e il “Comitato Spontaneo Fare Focene” intendono muoversi sin da subito per indirizzare secondo gli scopi i fondi che da ora in avanti entreranno nelle casse di via Portuense derivanti appunto dall’Iresa.

Nei banchetti, che potranno trovarsi presso gli esercizi commerciali della località a seconda del calendario che le due associazioni renderanno noto sulle loro pagine Facebook, i cittadini potranno avere spiegazioni ulteriori sul funzionamento dell’Iresa e al tempo stesso avranno la possibilità di aderire a una raccolta firme indirizzata al Comune di Fiumicino dove si richiedono studi atti a certificare in che modo grava sui cittadini l’impatto acustico degli aeromobili e interventi di disinquinamento acustico su Focene.

(Il Faro online)