Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Tragica fine per uno squalo: arenato nella notte su una spiaggia di Formia

Lo squalo, una femmina di circa 2 metri, sarebbe stato ritrovato stamattina, all'altezza della marina, nei pressi della rotonda dei Carabinieri.

Formia – Una storia un po’ al contrario, quella che si è registrata stamattina a Formia. All’altezza della marina – vicino la rotonda dei Carabinieri-, infatti, è stata ritrovata la carcassa di una verdesca, una femmina di circa 2 metri. Al contrario, perché, nonostante di solito gli squali siano tra i più terribili predatori del nostro pianeta, tutta la cittadinanza ha subito dimostrato empatia -come dimostrano i vari commenti sui social – per la sua tragica fine.

Secondo le prime ipotesi, spiegate dal sub Salvatore Gonzales, sembrerebbe che quest’esemplare sia prima stato pescato,  – come dimostrerebbe il grosso foro da amo all’altezza della mandibola-, per poi essere rigettato in acqua. Per ora, sembrerebbe che si sia arenato durante la notte.

Sul posto, sono prontamente intervenuti il comandante della Guardia costiera di Formia, Michele Danza e un medico della Asl di Minturno. Allertati anche i tecnici del Comune.

Ora si sta procedendo con le operazioni di smaltimento della carcassa, operazione resa ancor più complicata dalla recente mareggiata.

Foto di: Letizia Grella

(Il Faro on line)