Seguici su

Cerca nel sito

A Fiumicino nasce una nuova sezione dell’Anpi

Intitolata a "Lidia De Angelis/Salvo D'Acquisto", la nuova sezione vuole dare un segnale di ripudio del fascismo e delle ideologie violente, autoritarie e razziste che esso incarna

Fiumicino – In data 15 marzo si è costituita la sezione Anpi di Fiumicino intitolata “Lidia De Angelis/Salvo D’Acquisto”, in memoria delle due figure della resistenza e della guerra di liberazione legate al territorio.

La nascita della sezione vuole rappresentare un atto concreto a difesa dei valori costituzionali di uguaglianza e solidarietà che sono alla base della nostra società civile.

La costituzione della sezione “Lidia De Angelis/Salvo D’Acquisto” vuole, inoltre, dare un segnale deciso di ripudio del fascismo e delle ideologie violente, autoritarie e razziste che esso incarna.

Difendere la memoria storica legata alla resistenza dei partigiani è un dovere etico e morale, specialmente in questo periodo storico e in particolare a Fiumicino, dove un numero sempre maggiore di gruppi di stampo dichiaratamente neonazista tenta di fare attività sul territorio.

Questi gruppi propagandano messaggi violenti e che fomentano l’odio razziale, che l’Anpi con la sua attività si propone di contrastare, al fine di impedire qualsiasi tipo di azione o manifestazione neofascista sul territorio di Fiumicino.

La sezione Anpi di Fiumicino vuole proporsi come un polo di aggregazione sociale che contribuisca a diffondere, attraverso incontri nelle scuole e iniziative in piazza, i valori dell’antifascismo e della resistenza.

Il congresso fondativo ha eletto presidente Fabio Campolongo; vicepresidente Martina Pierdomenico; responsabile segreteria Velia Lapadula; tesoriere Luca Morante. L’assemblea si è svolta alla presenza di Valerio Bruni del Comitato Provinciale Anpi.

Per iscrizioni e informazioni: anpifiumicino@gmail.com

(Il Faro online)