Seguici su

Cerca nel sito

Incendio a Fondi, devastata la zona del laghetto degli Alfieri

I danni causati dall'incendio non sono stati per il momento quantificati, ma si annunciano pesanti.

Fondi – Nella serata di ieri, venerdì 22 marzo, per cause apparentemente di natura  dolosa, un incendio ha divorato gran parte della zona naturale e ricca  di biodiversità del Laghetto degli Alfieri gestita dal Parco Naturale Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi.

Allertati da una persona che vive non lontano dalla zona, sul posto sono  intervenuti il personale dei Guardiaparco, con il dirigente del Parco  Raniero De Filippis, la Polizia Locale di Fondi e i Vigili del Fuoco. 

L’azione tempestiva ha preservato dalle fiamme gran parte delle  strutture, ma moltissima vegetazione composta da alberi come gli  eucalipti e altri generi di piante sono andati letteralmente in fumo.

Quella del Laghetto degli Alfieri è una zona altamente importante per la  biodiversità, sia della flora che della fauna. E a spiegarne il perché è proprio il dirigente del Parco:  “Il Parco degli Ausoni lo utilizza per l’educazione ambientale alle scolaresche e ai gruppi di adulti. Dall’inizio dell’anno sta prendendo sempre più la convinzione  di  poter dare queste zone e strutture ad associazioni del terzo settore  che operano nel settore ambientale, per rendere ancora meglio fruibile  la natura ai cittadini”.

I danni causati dall’incendio non sono stati per il momento quantificati, ma si annunciano pesanti, ci vorranno anni per far ricreare quello che – conclude una nota – uno scriteriato ha distrutto in pochi minuti.
Il triste canto dell’assiolo (un uccello notturno) a fuoco ormai domato,
sembrava dire: “ma perché?”.”

(Il Faro on line)