Seguici su

Cerca nel sito

Scherma paralimpica, poker in Coppa del Mondo per gli azzurri

A Pisa l’Italscherma vince 4 allori. Vio in cima con uno splendido oro. Sarri argento. Il team maschile di fioretto batte la Francia in finale

Il Faro on line – 4 medaglie a Pisa e conquistate con grande classe dagli schermidori italiani. 2 allori dal fioretto e 2 dalla sciabola.

Aveva aperto le danze Edoardo Giordan in Coppa del Mondo, nella prima giornata di gare di venerdì, l’atleta di Fiumicino ha vinto il bronzo nella sciabola maschile individuale della categoria A. Poi ecco lei. La Regina. Bebe Vio. Oro in pedana e sotto il cielo di casa, firmando in tabellone un 15 a 5 eccezionale in finale. Ha messo a segno il 21esimo successo nel circuito internazionale, la campionessa mondiale e paralimpica della categoria B: “Sono felice d’aver vinto qui – ha detto a caldo la Vio, come indicato dal sito ufficiale della Federscherma – questa è la gara che più di ogni altra attendo ogni anno. C’è un calore ed un entusiasmo incredibile che ci carica tantissimo. E’ bello vincere, ma farlo in Italia ha tutto un altro sapore!”.

In seguito Alessio Sarri ha proseguito la festa azzurra, mettendosi al collo l’argento e ancora nella sciabola maschile. Nella giornata conclusiva di oggi, è stata la squadra maschile di fioretto, composta da Matteo Betti, Emanuele Lambertini e Gianmarco Paolucci, a chiudere i giochi. Color bronzo l’alloro conquistato, con una dedica speciale per Mirko. Giovanissimo di 14 anni che è prematuramente scomparso negli scorsi giorni. Schermidore anche lui.

Un podio sentito allora per gli azzurri e non solo perché è stata superata una grande squadra come la Francia.

Foto : Augusto Bizzi