Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, vandalizzata la sede dell’associazione 2punto11

De Vecchis: “Restiamo in attesa di un’unanime condanna”

Fiumicino – Un brutto risveglio stamattina per l’associazione 2punto11 di Fiumicino: ignoti hanno imbrattato e vandalizzato la sede dell’associazione, appena inaugurata sabato 24 marzo scorso (leggi qui).

Vernice rossa e una scritta inequivocabile sulla serranda: “Non ve volemo”. Il fatto è stato reso noto in un post su Facebook da Mauro Gonnelli che commenta: “I soliti vigliacchi imbrattatori. Mi auguro che il sindaco esprima dissenso anche verso questi atti e non solo verso le scritte che riguardano lui”.

Immediata la reazione del senatore della Lega William De Vecchis: “Esprimo solidarietà all’associazione culturale “2punto11” per gli atti vandalici, non i primi, ai danni della loro sede di Fiumicino, arrecati da sedicenti antifascisti.

Il clima d’odio artatamente creato da pseudo-partigiani e da professionisti della delazione, spaventati da ogni forma di libero pensiero che non sia il loro o dei loro amici, non può che generare simili incresciosi e vili atti di vandalismo.

Siamo e saremo vicini a tutte le associazioni che intendono liberamente esprimere le proprie idee, senza farci fermare da chi non riesce a sostenere un confronto alla luce del sole e sente l’obbligo di ripararsi dietro posizioni stantie e lontane dal contesto reale.

Restiamo in attesa di un’unanime condanna, perché la democrazia non va a sensi alternati, e soprattutto ora che nel Paese si assiste ad una crescita costante di azioni violente contro militanti di destra e della Lega, la necessità di un fronte compatto in difesa della libera espressione risulta quanto mai fondamentale.

Alla luce di quanto accaduto, la revisione della legge Mancino, che limita le libertà personali, appare dunque necessaria e da attuarsi nel più celere tempo possibile”.