Seguici su

Cerca nel sito

Le spiagge di Terracina a prova di bambino, conquistata la Bandiera verde

Zappone: "Un risultato importante per Terracina che costituisce un nuovo stimolo per proseguire in questo percorso virtuoso, senza mai fermarci.”

Terracina – Anche Terracina è presente nell’elenco dei Comuni italiani che hanno ottenuto, per il 2019, la Bandiera Verde dei pediatri, riconoscimento ideato per premiare le località marine con caratteristiche adatte ai bambini, selezionate attraverso un’indagine condotta fra un campione di pediatri. Per la fine del mese di giugno, a Praia a Mare (Cosenza), è prevista la cerimonia di ritiro del vessillo.

La Bandiera Verde dei pediatri è stata istituita nel 2008 su idea del professor Italo Farnetani, Ordinario di Pediatria presso la Libera Università degli Studi di Scienze Umane e Tecnologiche di Malta. La selezione dei Comuni comprende località italiane e spagnole. L’obiettivo è quello di aiutare le famiglie a scegliere le località di mare, meta preferita per chi ha bambini, per trascorrere il periodo di vacanza nel modo più idoneo e sicuro, in base alle valutazioni dei pediatri, in modo tale che genitori e figli possano trarre i maggiori vantaggi dalla vacanza, con benefici per la salute e la crescita.

I requisiti necessari per ottenere tale riconoscimento sono: la presenza di spiaggia con sabbia, spazio fra gli ombrelloni per giocare, acqua che non diventi subito alta in modo che i piccoli possano andare in sicurezza in acqua, presenza degli assistenti di spiaggia, attrezzature dedicate ai bambini, e opportunità di divertimento per i genitori (negozi, ristoranti, bar, strutture sportive).

Tutti requisiti che la nostra città possiede già da diversi anni ma che, incredibilmente, non erano finora stati presi in considerazione – spiega il delegato comunale alla Sanità, Maurizia Barboni.

Si tratta di un risultato davvero importante, che testimonia come le nostre spiagge e le nostre strutture siano ampiamente fruibili anche dai bagnanti più piccoli. Tutto ciò è frutto di un lavoro che mi ha portato, nel corso dell’intero anno, a raccogliere 35 dichiarazioni di pediatri del nostro territorio, poi inviate sul sito Internet del prof. Farnetani.

L’indagine ha avuto esito positivo e, finalmente, questo prestigioso riconoscimento è arrivato anche a Terracina, e per questo esprimo la mia più grande soddisfazione e i miei più sinceri ringraziamenti a tutti coloro che, fin dall’insediamento di questa Amministrazione Comunale, a cominciare dall’Assessore all’Ambiente Emanuela Zappone e al personale degli uffici tecnici preposti, si impegnano nella battaglia per rendere Terracina una città più bella, più vivibile, più sostenibile e più sicura per tutti. Anche e soprattutto per i bambini”.

“Esprimo anch’io la mia più viva soddisfazione per questo ulteriore prestigioso obiettivo da noi centrato – il commento dell’assessore all’Ambiente, Zappone. – Non dimentichiamo che questo risultato è frutto di un percorso che parte da lontano, già dal 2015, quando Terracina ha conseguito la prima Bandiera Blu, per proseguire con le Vele di Legambiente e la Eco-school.

Adesso, la nostra città potrà fregiarsi anche della Bandiera Verde dei pediatri, riconoscimento per il quale ringrazio sentitamente la dottoressa Maurizia Barboni, che oltre a essere delegato alla Sanità è anche medico pediatra, il cui contributo è stato di fondamentale importanza. Una ulteriore dimostrazione dell’impegno profuso senza sosta dall’Amministrazione Comunale terracinese, in favore del miglioramento del nostro territorio dal punto di vista dell’ambiente e del tessuto sociale ed economico. Un risultato che costituisce un nuovo stimolo per proseguire in questo percorso virtuoso, senza mai fermarci”.

(Il Faro on line)