Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare, Bertoldi: “Con l’Avellino ci giochiamo la nostra partita”

Lo dichiara a fine partita il giocatore lidense. Suo il secondo gol all’Anagni. Scontro salvezza superato. Adesso un’altra sfida delicata. Domenica al Partenio

Ostia – Rientrava da tre turni di squalifica Matteo. E’ stato lui a mettere fine ai giochi nella sfida salvezza. Un gol che voleva e che cercava: “Pensavo di morire sull’azione del gol..per fortuna ce l’ho fatta ho calciato e ho segnato”. Sorride a fine partita Bertoldi. Soddisfatto di quella seconda rete, venuta in seguito al gol siglato da De Julis.

2 a 0 per l’Ostiamare sull’Anagni. Una gara delicata quella di domenica scorsa all’Anco Marzio. Una di quelle decisive. Che servono. Per i punti. E per il morale. Il giocatore lidense non nasconde la sua gioia: “Sono contento per la squadra e per me”. 36 sono i punti dei biancoviola nel Girone G. Un passo in più lontano. Lontano dalla zona play out. L’obiettivo è la salvezza per la squadra di Greco, in questo torneo difficile.

Ma i ragazzi di Ostia non hanno mai mollato. Come hanno fatto con l’Anagni: “Una vittoria fondamentale, guardando anche i risultati delle nostre dirette avversarie”. In sala stampa, su intervista di Riccardo Troiani, dell’Ufficio Stampa dell’Ostiamare, uno dei bomber lidensi pensa già alla prossima partita: “Andiamo ad Avellino. Ci giochiamo la nostra partita”. Al Partenio, sarà un’altra gara della vita. A sei giornate della fine del campionato regolare, adesso, tutte finali, probabilmente: “Come ho sempre detto noi ce la giochiamo con tutti – ha sottolineato Bertoldi – andiamo ad Avellino. Come va, va”

A questo punto del torneo, ci si gioca il tutto per tutto. Come se nulla fosse da perdere. Tranne che la salvezza. Matteo allora si stringe intorno ai suoi. Verso i tre prossimi punti.

Foto : Claudio Spadolini

(Il Faro on line)