Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Inter – Lazio: “I milanesi tentano l’allungo in classifica; i Capitolini vogliono recuperare terreno”

Un Big Match che è uno scontro diretto per la qualificazione alla prossima Champions League

Milano – Dopo i risultati di ieri che hanno visto perdere il Milan a Genova contro la Sampdoria, la partita tra Inter e Lazio, assume un’importanza notevole per entrambe. Come trascurare poi, l’altro Big match tra Roma e Napoli che si incontreranno alle 15.00 di oggi?

Questa sera potremmo avere delle certezze in più sul cammino delle squadre che si stanno giocando un posto nell’Europa che conta, la qualificazione alla prossima Champions League.

La Lazio arriva alla partita contro l’Inter con una buona dose di ottimismo, viste le ultime gare dove è apparsa essere tornata quella dello scorso anno. Ma, come sappiamo è sempre il campo a dire l’ultima parola e questa sera, crediamo che la Lazio troverà un’Inter agguerrita, motivata da due aspetti significativi: allungare sulle inseguitrici in classifica e confermare stabilmente il terzo posto e riscattare l’eliminazione dalla Coppa Italia, proprio per merito dei bianco celesti che vinsero a Milano nei quarti di finale.

Le parole dei tecnici nel pre-partita

 

SpallettiSpalletti – “Visto quello che è successo ritengo che Icardi non possa essere d’aiuto ai compagni. Non è convocato. Per le prossime gare valuteremo”. Riguardo la partita con la Lazio – “Abbiamo di fronte una concorrente diretta, stanno disputando un ottimo campionato come nelle ultime stagioni. Inzaghi li ha messi tutti nei ruoli precisi, hanno qualità tecnica in trequarti e se non saremo bravi a guadagnare campo in ogni scarico o cambio di gioco, andando a limitare lo spazio sulla trequarti potremmo avere dei problemi. I tre punti diventano più pesanti per il valore e perché è una concorrente diretta. I tre punti diventano più pesanti per il valore e perché è una concorrente diretta. La sosta per le Nazionali – “Se vinci una gara importante e poi dopo la Nazionale ti mancano due pedine è chiaro che ti crea dei problemi. Se invece, come è successo in precedenti situazioni, ti permette di recuperare dei calciatori… Noi non siamo stati molto fortunati, ma abbiamo una rosa che può andare a sostituire chiunque e di conseguenza abbiamo dei calciatori a disposizione che prenderanno il posto di De Vrij, come Miranda o Ranocchia. Miranda è un titolare, Ranocchia ha avuto poco spazio ma quando impiegato ha fatto vedere una condizione fisica e mentale eccellente. Ha dato il suo contributo. Davanti qualche problema ce lo crea. Però abbiamo delle soluzioni e ci aiuteranno a cogliere l’obiettivo. Le prossime due partite sono di un livello di pericolosità importante, ma anche la precedente per come ci siamo arrivati. Noi dobbiamo essere bravi di giocare il calcio che possiamo giocare e che in tante partite abbiamo fatto vedere e che ci sia sempre la stessa attenzione a livello mentale, con la convinzione che si possa vincere su tutti i campi.”

InzaghiSimone_4S. Inzaghi – “Sabato con la Primavera abbiamo avuto un problema con Radu e Leiva. Leiva meglio, Radu ha provato fino all’ultimo ma domani non ci sarà. Vediamo per mercoledì. Patric ha avuto le placche e la febbre a 38.5, difficilmente scenderà in campo. Neto con un risentimento. Marusic rientrato dopo 180′, si è allenato discretamente, vedremo domani (oggi) con il risveglio muscolare. Immobile l’ho ritrovato carico, sereno, si è allenato bene, propositivo, di aiuto al gruppo. Lui è un attaccante, quando non si segna per qualche partita succede questo. Con la Nazionale è un periodo che non fa gol, lui è maturo, sa da dove vengono le critiche. Sono convinto che saprà valutare le critiche giuste e quelle gratuite. Chi con lui? Non avendo Neto, ho Caicedo e Correa che hanno lavorato bene. Si divideranno le energie nelle prossime tre partite. Wallace sta meglio, si è infortunato il 31 gennaio contro l’Inter, era già disponibile con il Parma, ha lavorato bene, devo scegliere tra lui e Luiz Felipe. Patric penso di non rischiarlo. In questi 15 giorni entrambi mi hanno dato ottime garanzie.”

Probabili formazioni

Bandiera InterINTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Borja Valero, Perisic; Keita.

 

 

SS LAZIOLAZIO (3-5-1-1) Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos; Marusic, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa; Immobile.