Seguici su

Cerca nel sito

Bomba a Fiumicino, De Vecchis: “Un attacco intollerabile”

"Ai destinatari dell'avvertimento solidarietà e la mia vicinanza, alle autorità la richiesta di fare piena luce"

Fiumicino – “Chi pensa di fare politica a suon di insulti, minacce, ed ora anche ordigni, non solo si pone miserevolmente fuori dalla legalità ma perde in un sol colpo il diritto ad esprimere la propria opinione, perché evidentemente incapace di confrontarsi. L’ordigno, una tanica da 5 litri innescata con polvere pirica e collegata ad una miccia, riempita di escrementi e frattaglie, esploso contro la saracinesca dell’associazione ‘2punto11’ (leggi qui l’articolo) è solo l’ultimo episodio di intolleranza nei confronti dei militanti”. Lo afferma un comunicato del senatore della Lega, William De Vecchis,  vicepresidente della Commissione Lavoro di Palazzo Madama.

“A loro – prosegue De vecchis – va la mia solidarietà e la mia vicinanza, alle autorità la richiesta di fare piena luce e garantire l’incolumità di tutti gli attori politici, che non può essere barattata in nome di nessun principio o convinzione politica. Infine attendo, ma resterò deluso, una unanime condanna, anche e soprattutto da quegli ambienti, soprattutto a sinistra, che non hanno mai espresso una fermo biasimo. Ripeto, però, che resterò deluso”.