Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare, Mister Greco: “La salvezza non passava dal Partenio” foto

Lo indica in conferenza stampa l’allenatore bianco viola. Si congratula con i suoi per il buon primo tempo giocato e guarda con ottimismo alle prossime gare, destinazione salvezza

Il Faro on line – Un buon primo tempo giocato al Partenio. Tre occasioni nitide per firmare il vantaggio da parte di un’Ostiamare vogliosa e sveglia in trasferta.

Poi è arrivato il gol su rigore dell’Avellino e Sforzini ha steso le speranze dei biancoviola. Nella ripresa la squadra di Mister Greco, come lui stesso indica in sala stampa, si è allungata e ha concesso troppo. Tuttavia, la speranza era riposta proprio in quelle occasioni avute nei primi 45 minuti di gioco: “La salvezza non passa da qui”. Ha sottolineato Greco. Ma la sconfitta con la seconda forza del campionato relega ancora i lidensi a pochi passi dalla zona play out. Domenica prossima arriverà lo Sff Atletico all’Anco Marzio.

Un’altra gara della vita. Nel derby del litorale laziale, l’Ostiamare dovrà concludere in rete. Incisiva l’azione dei ragazzi biancoviola sulla fascia sinistra con l’Avellino. Al primo tempo, Colantoni più di una volta ha impensierito la difesa dei Lupi campani. Come lo hanno fatto anche De Julis e Ferrari, uscito poi al secondo tempo per infortunio. Il numero 9 lidense non impattava di testa in area e Ferrari non riusciva a siglare la rete personale al 24’. Tiro dai 30 metri pericoloso, dopo una grande combinazione dei suoi compagni al limite dell’area. Ha limitato i danni Giannini. Il giovane portiere biancoviola ha bloccato diverse volte gli assalti degli avversari, firmando una grande prova al Partenio.

Di nuovo il giovane centrocampista lidense non riusciva a concludere in porta, un pungente assist di Colantoni. E’ stato il rigore a gelare gli animi: “E’ un peccato aver perso”. Sottolinea Mister Greco. I suoi ragazzi hanno mostrato un buon gioco fino al rigore biancoverde: “Dovevamo fare almeno un gol per conquistare un risultato positivo – prosegue l’allenatore lidense – sicuramente l’Avellino sarebbe riuscito a segnare con il suo parco attaccanti”.

Sapeva l’Ostiamare che sarebbe andata a giocare in un campo difficile. Un ambiente tosto da scalfire. Ma il carattere mostrato nei primi 45 minuti, dona fiducia al mister biancoviola che già si prepara a giocare le prossime partite: “Mi da fiducia la prova della squadra”. E si congratula con i suoi ragazzi.

Di seguito le dichiarazioni di Alfonso Greco :

“Volevo fare i complimenti ai ragazzi hanno preparato la partita in un certo modo, in campo hanno fatto ciò che avevano previsto. E’ un peccato aver perso. Secondo me al primo tempo, fino al rigore ci sono state tre occasioni chiare ed era normale che dovevamo fare almeno un gol per conquistare un risultato positivo. Sicuramente l’Avellino sarebbe riuscito a segnare con il suo parco attaccanti. Un gol era necessario per ottenere un risultato positivo. Chiaramente al secondo tempo, ci siamo un po’ allungati per recuperare e abbiamo concesso a loro. Dovevamo prima chiudere la partita. Sapevamo che venivamo in un campo difficile dove quello che veniva fuori, era tutto di guadagnato. La salvezza non passava di qua, mi da fiducia per il futuro la prestazione della squadra. Abbiamo pagato una rosa corta e giovane. Appena manca qualcuno si sente subito”.

Foto : Claudio Spadolini